di Redazione

L’eterna giovinezza da sempre affascina l’uomo. Fin dai miti greci, passando da Dorian Gray per arrivare al cinema odierno il sogno, o meglio, l’aspirazione di intervenire sul fluire del tempo e sulla decadenza del corpo stuzzica la nostra mente influenzata oggi da un allungamento dell’aspettativa…


di Stefania Hubmann

Un ambiente familiare, facilmente riconoscibile, sicuro. Sono i principi che definiscono l’ambiente protesico, sul quale si basa l’accoglienza nelle strutture riservate alle persone con un degrado cognitivo. Ne è un esempio all’avanguardia il nuovo centro diurno terapeutico luganese di Pro Senectute…


di Stefania Prandi

Cercando sui motori di ricerca online si trovano diversi aforismi sul sonno dei bambini. Alcuni sono estrapolati dai classici della letteratura, altri arrivano dritti dai social network. Il mio preferito è questo: «Un bimbo che dorme è una poesia senza parole». Non è possibile risalire all’autrice…


di Manuela Mazzi testo, Ti-Press / Alessandro Crinari foto

Ancora oggi si contenta di poco, un poco che a suo dire sarebbe il segreto della longevità. Tranne che per alcune necessarie trasferte stagionali, non ha mai lasciato Villa Bedretto dove è cresciuta, si è sposata e tuttora risiede. Qui, a 1358 m di altitudine, Caterina Leonardi, nata Forni, il 7…


di Romina Borla e Barbara Manzoni

Lavoro e famiglia: un binomio difficile, per tante donne impossibile. È la cura dei bambini ad assorbire la maggior parte del tempo delle giovani, che spesso rinunciano al lavoro o passano al part-time durante i primi anni di vita dei figli. Secondo l’Ufficio federale di statistica «nel 2022, nelle…


di Guido Grilli

La scena è questa, e dovreste immaginarvela: una classe formata da quattro apprendisti frigoristi sul palcoscenico, chiamata a una duplice prova: intanto recitare una pièce teatrale scritta da loro in classe – con tutto quello che comporta in termini di espressione verbale e corporea, preparazione e…


di Romina Borla

Il giovedì Liam non vuole andare a scuola. Mai. «È un giorno terribile», dice ai genitori. Spesso il bambino – in terza elementare – lamenta mal di testa o mal di pancia inesistenti. È una lotta convincerlo a mettersi lo zaino in spalla e salire sull’autobus. Il motivo? La lezione «lunga» di…


di Carlo Silini

Esiste una comunicazione perfetta? No. La risposta di Gabriele Balbi, professore in media Studies presso l’istituto di Media e Giornalismo (IMeG) all’interno della facoltà di Comunicazione, Cultura e società dell’USI di Lugano, è secca e convinta. Ne fa stato anche il suo ultimo libro, Comunicazione…