di Francesco Hoch

Il compositore svizzero Rolf Liebermann, direttore del Teatro di Parigi dal 1973 al 1980, non si era sbagliato nel voler insistere presso Olivier Messiaen, che aveva dapprima rifiutato, di invitarlo a comporre un’opera, che per il compositore francese sarebbe stata in realtà anche la sua prima in…


di Marinella Polli

Il libretto della Carmen, opera di grande successo e popolarità e fra le più eseguite al mondo, è di Henri Meilhac e Ludovic Halévy, che si ispirano all’omonima novella di Prosper Mérimée, pubblicata peraltro una trentina di anni prima. Georges Bizet compone quest’opera in quattro atti nel 1875, ne…


di Benedicta Froelich

Si sa, quando un artista assurge allo status di superstar planetario, con tanto di guadagni vertiginosi e seguito oceanico di fan, non c’è niente di più facile che «adagiarsi sui propri allori», sottovalutando l’importanza cruciale della reinvenzione stilistica – ovvero, di quella spinta costante…


di Enrico Parola

Per arrivare sul podio, da dove giovedì prossimo alle 20:30 dirigerà l’Orchestra della Svizzera Italiana nelle sinfonie Classica di Prokof’ev e K 550 di Mozart (e nel mezzo il Concerto per violino di Mendelssohn, solista Veronika Eberle), Julian Rachlin ha percorso una via sempre meno desueta tra i…


di Enrico Parola

Giovanni Battista Viotti, chi era costui? Avvicinando il suo nome a quello, universalmente noto, di Antonio Stradivari, si può arguire essere un Carneade della musica classica. Sconosciuto al grande pubblico oggi lo è certamente, ma la sua opera e il suo operato hanno rappresentato un capitolo…


di Guido Mariani

Il 25 febbraio di 30 anni fa, i Nirvana si esibirono a Milano in quello che all’epoca si chiamava PalaTrussardi, un palazzetto dello sport in zona Lampugnano che oggi è un relitto urbano in attesa da anni di essere demolito. La band di Kurt Cobain (nella foto) era all’apice della popolarità, da…


di Enrico Parola

Lo scorso 23 marzo, il mondo musicale ha pianto la scomparsa di Maurizio Pollini (nella foto sul palco del KKL di Lucerna nel 2004), uno dei grandi pianisti dell’ultimo secolo. Ottantadue anni compiuti il 5 gennaio, nell’agenda aveva ancora concerti per tutto il 2024, ma la malattia, se non ne…


di Benedicta Froelich

Soprattutto in un’epoca «ad alto voltaggio mediatico» come quella attuale, non è raro imbattersi in personaggi pubblici che devono la loro fama al fatto di essere perfetti rappresentanti delle contraddizioni e dei dibattiti del loro tempo – riuscendo nella non facile impresa di impersonare alla…