di Virginia Antoniucci

Se da grandi poteri derivano grandi responsabilità, è altrettanto vero che per ogni fenomeno cult ci si ritrova con un’armata di critici pronti a scoccare commenti avvelenati. Ma davvero possiamo cercare un difetto in un film su una bambola che, per marchio di fabbrica, non ne ha? Un film, tra…


di Natascha Fioretti

Il 4 agosto 1923 a Cavergno nasceva Plinio Martini, «autore universale», «indagatore dell’animo umano», cantore della natura senza mai idealizzarla, narratore di un mondo duro – quello alpestre – e fervente credente della forza virtuosa insita in una comunità coesa la cui anima non è stata intaccata…


di Roberto Festorazzi

Nel settembre del 1945, Winston Churchill, uscito trionfatore dalla Seconda guerra mondiale, ma da poco battuto, dai laburisti, alle elezioni generali, scorrazzò, in lungo e in largo, tra il lago di Como e quello di Lugano. Protetto dai migliori uomini dell’intelligence inglese, tra cui una…


di Natascha Fioretti

«Permettimi di fare le presentazioni, Herr Schiele. Lei è nientemeno che Fräulein Neuziel. Promette di abbagliarti proprio come il sole. Ma tu non fissarne a lungo il centro». Così in un giorno di gennaio del 1911 Gustav Klimt presenta al giovane e promettente Egon Schiele la sua modella Wally…


di Pietro Montorfani

Sarei disposto a scommettere che, anche nella Svizzera italiana, in quasi ogni casa si conservi da qualche parte, magari non proprio sui primi scaffali, una copia sgualcita dell’Insostenibile leggerezza dell’essere. «Sgualcita» perché il libro apparve in italiano nella primavera del 1985 e tutti lo…


di Roberto Festorazzi

Il livello di adattamento cui giunsero la Chiesa italiana, e le sue organizzazioni giovanili, nei confronti del fascismo, è un argomento-tabù. Ma, se si gratta sotto la mano di vernice coprente, emerge che il cattolicesimo italiano, pur inizialmente sospettoso nei confronti del fascismo, non solo…


di Natascha Fioretti

Da cinque anni a questa parte il mondo editoriale e non solo sta avendo una grande attenzione per le biografie al femminile. Sia le biografie di scrittrici dimenticate e poi riscoperte, sia quelle di figure femminili che hanno avuto un ruolo determinante per la società e il costume del loro tempo e…


di Daniele Bernardi

Creatore di un mondo poetico sospeso fra un immaginario alla Hopper e i colori di una visione epifanica, Charles Simic (Belgrado, 1938 – Dover, 2023; ritratto nella foto), uno dei più grandi poeti statunitensi del nostro tempo, se ne è andato qualche mese fa lasciandoci in dono i suoi preziosi…