Editoriale


di Carlo Silini

Non l’avessero già fatto altri, saremmo noi, oggi, a irridere quel politico che, la notte prima della sciagura in Vallemaggia, si scagliava contro MeteoSvizzera che, «nell’ambito del suo lavaggio del cervello climatista (vedi il continuo mantra del “surriscaldamento climatico…

Zig-Zag


di Ovidio Biffi

Occhiello a pagina 21 de «La Lettura» («Corriere della Sera» del 23 giugno): «Magistrato elvetico, Nicola Feuz, ha convinto anche Joël Dicker con il suo diciassettesimo giallo». E nel testo c’è questo «lancio» per l’ultima opera del procuratore pubblico e scrittore losannese tradotta…

Il Mercato e la Piazza


di Angelo Rossi

Rainer Eichenberger è un professore dell’Università di Friburgo che ama esprimersi sui problemi di attualità del nostro Paese. Le sue prese di posizione seguono i precetti dell’approccio tradizionale della scienza economica: lasciate il mercato operare e che lo Stato si astenga il più…

Editoriale


di Mattia Keller

Il sito ufficiale della LATI SA è già scomparso. Su quello del Centro di Competenze Agroalimentari Ticino leggiamo: «LATI SA, Latteria del Ticino. La LATI è la principale azienda casearia ticinese e uno dei maggiori gruppi alimentari attivi nel cantone…». In questi giorni ha avuto il…

Affari Esteri


di Paola Peduzzi

Jordan Bardella è il «leoncino» del Rassemblement National, lo chiama così la madre del partito dell’estrema destra di Francia, Marine Le Pen, che ha notato anni fa il giovane ambizioso e malleabile che sgomitava per un ruolo di peso. Da allora Le Pen non ha avuto occhi che per lui,…

Editoriale


di Carlo Silini

Shakespeare come i furmagiatt. Kant come gli jodler: tutto è «cultura». Uno sveglio libraio me lo fa notare sorseggiando il caffè in centro a Lugano. «Non puoi più permetterti di parlare di cultura alta o bassa, ogni cosa viene messa sullo stesso piano». Ne troviamo indiretta conferma…

Il Mercato e la Piazza


di Angelo Rossi

Ho terminato gli studi di economia all’inizio degli anni Sessanta dello scorso secolo, in piena era della coesistenza pacifica. Allora erano tre i semi-dogmi sui quali poggiavano le nostre concezioni di politica economica. Il primo: si pensava che una crisi economica mondiale non…

In&Outlet


di Aldo Cazzullo

Le elezioni europee sono state un terremoto. L’onda di destra c’è. Non è tale da travolgere il Governo dell’Europa ma non si può non tenerne conto. Soprattutto se il Rassemblement National, erede del Front creato da Jean-Marie Le Pen, conquisterà la maggioranza alle prossime elezioni…