L’inventore di giochi
di Jonas Marti

Quando nel 1580 il granduca di Toscana Ferdinando I De’ Medici regalò «il nuovo e molto dilettevole gioco dell’oca» al re di Spagna Filippo II, non poteva immaginare il successo che stava scatenando. Il monarca spagnolo rimase così affascinato dal curioso gioco, tanto da diffonderlo...

I guardiani dei passi alpini
di Mauro Giacometti

Guardiani e fidati custodi di passi alpini. Albergatori e ristoratori che accolgono i viandanti a 2000 metri tra nord e sud delle Alpi. Una missione la loro, unita ad una passione per la montagna e la natura: lavorare lassù, a due metri dal cielo, preparando piatti caldi o panini...

Si fa presto a dire «per caso»
di Massimo Negrotti

Quando usiamo la parola «caso», l’espressione «per caso» o altre simili, ci capiamo benissimo ma, costretti a definire compiutamente il loro senso, corriamo il rischio di cadere in un grosso equivoco. In effetti, la maggior parte di noi pensa che un fenomeno «casuale» sia...

Le catene che imprigionano gli uomini
di Stefania Prandi

Fin da piccoli ai bambini viene detto di comportarsi da «maschietti», sollecitandoli a «non fare le femminucce» quando piangono, hanno paura oppure si lamentano. Crescendo, l’esortazione da parte di adulti e coetanei continua, trasformandosi nell’imperativo di diventare «veri...

Sempre viva la voce delle famiglie
di Stefania Hubmann

Malgrado lo slancio inclusivo a favore delle persone con disabilità sia stato messo a dura prova dalle misure anti-coronavirus, fondate su principi esattamente opposti, l’associazione atgabbes ha avviato la ripartenza con determinazione e spirito innovativo. Da un lato rimangono le...

Partire è uno stato d’animo
di Sara Rossi Guidicelli

Partire. Da giovani o in età matura. Spinti da un senso di giustizia ma anche dalla voglia di conoscere se stessi in un altro luogo. La voglia di accorgersi che siamo tutti esseri umani e che la distanza da casa fa crescere nuove idee. A oggi sono 160 i cooperanti che dalla Svizzera...

Geni e cultura per domesticare la nostra natura
di Lorenzo De Carli

C’è un momento della vita, a partire dal quale ci diventa estranea la musica ascoltata da chi ha vent’anni. Strano, perché ci sembrava di essere ben aggiornati, in fatto di musica; e avevamo una chiara consapevolezza di quanto radicalmente diverso fosse il nostro gusto musicale...

Dal (t)rap alla lirica (e viceversa)
di Simona Ravizza

«Ormai lo sappiamo: il genere musicale più vicino ai figli adolescenti, oggi molto di moda e che piace a tutti, è il (t)rap. Quello che spesso sfugge è che ci sono molte similitudini con la musica lirica del passato. Come il melodramma, anche il rap usa testi in rima, fa i conti con...