La pediatria d’urgenza
di Maria Grazia Buletti

Essere genitori è una realtà delicata che richiede molta cura e che si affronta «strada facendo», e fra le situazioni maggiormente critiche si trovano quegli eventi che ci appaiono come vere e proprie emergenze, e che ci fanno correre in ospedale con nostro figlio o figlia. Al...

La prevenzione nel cuore
di Maria Grazia Buletti

«A maggio dello scorso anno abbiamo offerto alla popolazione la possibilità di sottoporsi a uno screening completo del sistema cardiovascolare: due giornate che hanno segnato l’inizio di un percorso di cura e riabilitazione: il Progetto Cuorema di cui oggi possiamo trarre le prime...

La pericolosa «rondine dei fiori»
di Eliana Bernasconi

Finalmente siamo entrati nella stagione delle gite nel bosco, è impossibile allora, camminando, non incontrare la pervinca, questa piccola e forte pianta rampicante che conquista tenacemente i suoi spazi ancorata al terreno, strisciando e moltiplicando le sue radici nel sottobosco...

Io e l’asma
di Maria Grazia Buletti

Un bambino su dieci: questa in Svizzera è l’incidenza dell’asma in ambito pediatrico. «In Ticino siamo in linea, sebbene l’impressione sia quella di una reattività un pochino più evidente delle vie respiratorie dei nostri piccoli; il fumo passivo è un fattore predisponente per lo...

Venire al mondo: fra etica e diagnostica
di Maria Grazia Buletti

Ogni giorno in tutto il mondo nascono circa 365mila bambini. Il tempo di dare un’occhiata a questa frase, e in un secondo sono nati 4 bambini.  «Sono felice di condividere questo momento con voi, venite pure», in una sala parto della Clinica Sant’Anna di Sorengo ci accoglie una...

Perché agli altri primati non viene l’ulcera?
di Lorenzo De Carli

«Siamo abbastanza protetti e privilegiati sul piano ecologico da essere stressati principalmente per questioni sociali e psicologiche»; così scrive Robert Sapolsky, neurobiologo e primatologo statunitense, che trascorre parte dell’anno all’Università di Stanford, dove si occupa di...

Il dolore dell’anima
di Maria Grazia Buletti

«Ma davvero la pesantezza è terribile e la leggerezza meravigliosa? Che cosa dobbiamo scegliere, allora? La pesantezza o la leggerezza?», questo si chiede lo scrittore Milan Kundera ne L’insostenibile leggerezza dell’essere, e riporta che questa domanda se l’era posta Parmenide già...

Il calore del finocchio
di Eliana Bernasconi

«Ha un piacevole calore e non è di natura secca né fredda (…) E comunque lo si mangi rende allegro l’uomo e gli conferisce (…) un buon sudore e favorisce la digestione». Lo affermava nell’epoca delle crociate un’umile monaca, teologa e badessa in un monastero benedettino che, sulle...