La società connessa

Una difesa radicale dell’essere umano
di Natascha Fioretti

Come se non fosse già bastata una pandemia a sfilarci il tappeto da sotto i piedi – un tappeto che per ora abbiamo arrotolato e chiuso in cantina nell’attesa di capire se potrà tornarci utile di quel colore, di quella fattezza e di quella consistenza – ora stiamo entrando nel vivo...

Approdi e derive

Imparare a sostare nel tempo
di Lina Bertola

«In educazione bisogna saper perdere tempo». Nel giorno di riapertura delle scuole mi piace richiamare questo pensiero di Jean Jacques Rousseau che accompagna la sua relazione educativa con il giovane Emilio, lontano dalla frenesia del mondo e a contatto con i ritmi della...

A due passi, home page rubrica

La Villa Garbald a Castasegna
di Oliver Scharpf

Sei pilastri, color salmone, della pergola di Villa Garbald, con il muro sottostante intonacato dello stesso colore ma più sbiadito-beige che costeggia la strada principale acciottolata, li scorgo dalla terrazza della pasticceria Salis gustando una torta di more. Costruita nel 1864...

In fin della fiera

W le vetrine di Torino
di Bruno Gambarotta

I mesi di isolamento in casa sono stati l’occasione per mettere un po’ di ordine nel guardaroba scoprendo dei vestiti che non ricordavamo più di avere. Con la moglie che incalzava: pensi ancora di metterlo? Dai cassetti è saltato fuori di tutto, compresi i temi scolastici, come il...

Voti d'aria, home page rubrica

Gli algoritmi dell’imbecillità
di Paolo Di Stefano

Per nostra fortuna, il governo inglese di Boris Johnson ci ha ripensato (2+ di incoraggiamento): l’algoritmo non darà i voti della maturità. È stato necessario che gli studenti scendessero in strada a protestare, ma alla fine il ministro dell’Istruzione ha ceduto e ha ridato piena...

Quaderno a quadretti

Le nuove povertà/9
di Lidia Ravera

La busta la portò in casa Sara, alle otto di sera, tornando dal week end a Pescia Fiorentina, nella casa di campagna dei genitori di quella che avrebbe potuto continuare a essere la sua miglior amica, se non avesse incominciato a invidiarla.Può essere la tua migliore amica una tipa...

Affari Esteri, home page rubrica

Senza rassegnarsi al buio
di Paola Peduzzi

L’ultimo libro di Anne Applebaum si apre con una festa: capodanno 1999, campagna polacca, casa di famiglia, élite anti comunista e liberale che celebra il nuovo millennio. Oggi, vent’anni dopo, scrive la scrittrice e storica – il suo libro più famoso è Gulag, imprescindibile – che le...

Mode e modi

Grandi scrittori, ma caratteracci
di Luciana Caglio

Anche i mostri sacri della letteratura mondiale non sono più degli intoccabili. Non li ha risparmiati l’ondata del revisionismo storico che va di moda e mobilita i biografi controcorrente, impegnati in un’operazione dissacratoria. Non potendo, ovviamente, demolire opere immortali,...