L'Altropologo

La cattedrale che fu pagata in anguille
di Cesare Poppi

Ci è dato (o forse è meglio dire ci tocca) vivere in un’epoca nella quale ci piace parlare di «natura» come di qualcosa indipendente dall’attività umana. Il modello prevalente di conservazione dell’ambiente, modellato su un’idea di «natura naturale» prevalente dai tempi di formazione...

Editoriale

In nome del popolo
di Peter Schiesser

In tempi di crescente populismo, di nazionalismi, di politici che affermano di parlare in nome del popolo, c’è una domanda che potrebbe essere utile porsi: che cos’è il popolo? Nella visione del  sedicente «uomo forte» è una comunità che pensa, sente, vive all’unisono con il...

Il Mercato e la Piazza

Berna non teme la digitalizzazione
di Angelo Rossi

Nell’ambito dei lavori per la formulazione di una strategia del digitale – tema che lo appassiona da mesi – il nostro Consiglio federale ha pubblicato, un paio di settimane fa, un rapporto sulle condizioni-quadro dell’economia digitale. Sono tre gli aspetti importanti discussi in...

Zig-Zag

Vignette che parlano
di Ovidio Biffi

Tra i più bei lavori giornalistici con la redazione di questo settimanale, oltre a un inserto/survey sulla Svizzera che proponeva, tradotto in italiano, l’analogo fascicolo pubblicato dagli analisti della rivista britannica «Economist», mi piace ricordare soprattutto i numeri...

home page rubrica, In&Outlet

Il rischio dell’arroccamento politico
di Aldo Cazzullo

Le primarie della sinistra francese si sono rivelate un mezzo disastro. La politica sembra impazzita in tutta Europa, anche in un Paese «strutturato» come la Francia. L’umiliazione del presidente Hollande, del primo ministro Valls, della Gauche di governo è totale. A questo punto può...

Sportivamente, home page rubrica

Emozioni per i 18 Slam di Federer
di Alcide Bernasconi

Non posso certo ridurre il grande ritorno di Roger Federer, vincitore dell’Open d’Australia con una finale vinta contro Rafa Nadal – il maiorchino che in carriera gli ha pure dato molti dispiaceri – con un temino di quelli che hanno assicurato finora una discreta fama al «Federer...

Mode e modi

Quando le bufale fanno opinione
di Luciana Caglio

Cambiano, con i tempi, le denominazioni che definiscono un vizio, o arte, di sempre: quello di Pinocchio, cioè la bugia. Che, con un termine più solenne, si chiama anche menzogna, e popolarmente, balla, o patacca, e, negli ultimi anni, bufala. Più recentemente, nel linguaggio...

Lo specchio dei tempi, home page rubrica

Acqua e vino, giovani e vecchi
di Franco Zambelloni

La letteratura di tutti i tempi abbonda di entusiastici elogi del vino, di inni di lode al dio Bacco – il Dioniso dei Greci – per avere inventato la prodigiosa bevanda. Quasi sempre però, in questi grandi elogi, si avverte il rovescio della medaglia: il lato oscuro della vita, la...