Il Mercato e la Piazza

Lo Stato e il mercato del lavoro
di Angelo Rossi

L’economista tradizionale considera il mercato del lavoro alla stregua di un mercato qualunque dove il prezzo del bene (in questo caso il salario) viene fissato dall’incontro della domanda e dell’offerta. Questo incontro dovrebbe venir sancito da un contratto di lavoro. L’individuo...

Zig-Zag

Incertezze ancora da capire
di Ovidio Biffi

Devo gran parte di quel che mastico di geopolitica e di economia a John Kenneth Galbraith e in particolare a un suo libro degli anni Settanta in cui ha riportato la sceneggiatura di un documentario da lui realizzato con la BBC con lo stesso titolo: L’età dell’incertezza. Ho ripreso...

In fin della fiera, home page rubrica

Il fotoromanzo? Ora è social
di Bruno Gambarotta

Un fiume carsico per quaranta anni ha portato utili ingenti ad alcune case editrici. È quello dei fotoromanzi. Il settimanale Grand Hotel nasce il 29 giugno 1946 e per 40 anni non scende mai sotto il milione di copie a numero. Sogno debutta l’anno seguente, l’8 maggio 1947, lo segue...

Postille filosofiche

Sarà di nuovo colpa dei piedini
di Maria Bettetini

«Saranno i piedini», dice lui, per giustificare le ruote del suo trolley che lo fanno sferragliare come un cingolato. È sera tardi, la città forse vorrebbe dormire. Passiamo noi e sembriamo un convoglio di tir, ma di quelli vecchi, con gli ammortizzatori ormai ammortizzati e qualcosa...

Voti d'aria

Ma chi era Bobi?
di Paolo Di Stefano

Il lavoro di editing è avvolto in un’aura mitica o funesta: alcuni lo accostano all’intervento appassionato dell’ostetrica durante il parto; altri lo ritengono mirato solo all’utilitarismo e all’interesse del mercato. Non c’è via di mezzo. Pochi, in realtà, sanno bene di che cosa si...

In&Outlet, home page rubrica

Il dramma degli sgomberi
di Aldo Cazzullo

L’Europa finalmente si sta occupando seriamente dei migranti. La rotta del Mediterraneo va chiusa, e farlo è possibile. Qualche passo in avanti nella giusta direzione è stato fatto, grazie anche a Marco Minniti, che è un bravo ministro dell’Interno. Anche se la soluzione è ovviamente...

Mode e modi

Monumenti di ieri, malumori di oggi
di Luciana Caglio

Si è tornati a parlare, nei giorni scorsi, di «iconoclasti», anzi di «nuovi iconoclasti», la precisazione è d’obbligo. Quella parola, infatti, sembrava collegata, per così dire esclusivamente, a episodi di tragica violenza, avvenuti in Medio Oriente, e dai quali s’intendeva prendere...

Lo specchio dei tempi

L’importanza del dubbio
di Franco Zambelloni

La tradizione popolare tedesca racconta di un uomo che, uscendo all’alba nel suo orto, cercò invano l’ascia che aveva appoggiato ad un albero. Mentre continuava la ricerca notò, con la coda dell’occhio, un movimento al di là della siepe che separava il suo orto da quello del vicino:...