I prezzi

Prezzo per persona in camera doppia: CHF 5230.–
Supplemento camera singola: CHF 866.–
Visti (Iran e Azerbaijan): CHF 200.–
Spese agenzia: CHF 60.–

La quota comprende
Trasferta in torpedone all’aeroporto di Milano e ritorno; volo di linea da Milano Malpensa (con Scalo) per Tehran e ritorno, in classe economica; volo interno tasse incluse; tutti i trasferimenti in loco con bus e guida locale parlante italiano; sistemazione in hotel 4****, in camera doppia con servizi privati; trattamento di pensione completa; tasse e percentuali di servizio; carta regalo Migros del valore di Fr. 50.– a camera per prenotazioni entro il 15 dicembre 2017 (la precedente scadenza al 15 novembre è stata prorogata di un mese); accompagnatore Hotelplan Ticino.

La quota non comprende 
Pasti e bevande ove non menzionati; mance ed extra in genere; spese agenzia; visto Iran e Azerbaijan.

Allegato  -  1.3 MByte

Una Pasqua persiana

Viaggio Per i lettori di «Azione», Hotelplan organizza dal 3 al 18 aprile 2018 un viaggio nell’Iran con tappa in Azerbaijan
/ 04.12.2017

Un itinerario unico e straordinario tra le meraviglie architettoniche della Persia, visitando le città museo di Teheran, Isfahan e Shiraz, vere perle dell’architettura islamica. È questo il viaggio che Hotelplan in collaborazione con «Azione» propone per la Pasqua dell’anno prossimo (dal 3 al 18 aprile 2018). L’Iran, un paese ricco di storia e splendidi monumenti di arte islamica, dichiarate anche patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, annovera alcune delle città più antiche del mondo, molte delle quali centri cardinali lungo la Via della Seta e racchiude così la maggior parte delle bellezze architettoniche di quest’area geografica. 

Di complemento alla Persia, concluderemo il viaggio a Baku, in Azerbaijan. Capitale di un paese emergente, ricco di gas e petrolio, Baku è una baia naturale su una penisola del Mar Caspio. Orientata verso l’acqua è ormai una scintillante metropoli di grattacieli, hotel, autostrade, centri commerciali. Chi deciderà di partire sarà accompagnato e guidato alla scoperta di questo fantastico caleidoscopio di esperienze indimenticabili e trionfo di cultura antica.

Il programma di viaggio

Martedì 3 aprile: Partenza con il torpedone dal Ticino verso l’aeroporto di Milano Malpensa per il volo di linea per Teheran (pasto  a bordo). Arrivo e disbrigo delle pratiche doganali. Trasferimento in hotel, pernottamento.

Mercoledì 4 aprile: Prima colazione. In mattinata, visita della città: si inizia dal celebre Museo Archeologico, il cui ingresso evoca il grande arco del Palazzo di Cosroe a Ctesifonte, ricco di reperti ed opere risalenti ai grandi periodi della storia persiana, dagli Achemenidi ai Parti e Sassanidi. Si procede con la visita del Museo dei Vetri e delle Ceramiche. Dopo il pranzo,  la giornata prosegue con la visita del Palazzo Golestan, recentemente inserito nel Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e volo per Kerman. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Giovedì 5 aprile: Prima colazione. Escursione a Rayen, situata a a circa 100 km da Kerman e raggiungibile con una buona strada asfaltata: la cittadella, molto ben conservata, risale al periodo medievale e copre una superficie di 4 ettari. Durante il rientro a Kerman sosta a Mahan, grazioso villaggio su cui si staglia la cupola azzurrina del mausoleo del XV secolo: la cittadina è meta di pellegrinaggi, in quanto il mausoleo ospita la tomba di Shan Nematolah Vali, fondatore di una storica confraternita di Sufi iraniani. Cena e pernottamento in hotel.

Venerdì 6 aprile: Prima colazione. In mattinata, dopo una breve visita di Kerman, partenza in bus per Yazd. Arrivo e pranzo. Nel pomeriggio inizio delle visite della città, una delle città più antiche del mondo, caratterizzata dalle sue case color ocra, famosa per ospitare la comunità più numerosa di zoroastriani, l’antica religione precedente all’Islam. Cena e pernottamento. 

Sabato 7 aprile: Prima colazione. Yazd si fa ammirare per il fascino della città antica. Mattinata di vista della città: le Torri del Silenzio zoroastriane ed il Tempio del Fuoco, la Moschea Mir Chaghmagh, la Moschea del Venerdi. ed il suo bazaar. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio partenza per Shiraz. Cena e pernottamento.

Domenica 8 aprile: Prima colazione. Giornata di visita della città, famosa per i suoi giardini e per essere considerata la culla della civiltà persiana. Visita della cittadella di Karim Khani, della graziosa ed elegante moschea Nasir Ol Molk, del giardino dove riposa il più famoso poeta persiano, Hafez. Pranzo. Nel pomeriggio sosta al celebre bazar Vakil, il più bello del paese, l’Orangerie, ecc. Cena e pernottamento.

Lunedì 9 aprile: Dopo la prima colazione, partenza di buon mattino alla volta di PERSEPOLI, la maestosa città-palazzo dei re persiani,  edificata nel VI sec. A.C. e distrutta da Alessandro Magno come vendetta del saccheggio di Atene durante le guerre persiane. La visita prosegue con NAQSH E ROSTAM. Pranzo  in ristorante. Dopo una sosta alla prima capitale achemenide PASARGADE, dove sorge la semplice tomba del fondatore della dinastia Ciro il Grande, proseguimento per Isfahan. Cena e pernottamento.

Martedì 10 aprile / mercoledì 11 aprile: Pensione completa. Due giornate dedicate alla visita di una delle città più belle del Medio Oriente. Pasti e pernottamenti inclusi.

Giovedì 12 aprile: Prima colazione. In mattinata partenza in bus per Tehran. Sosta lungo il percorso al villaggio di Natanz, con visita all’antica  oschea del Venerdi o, in alternativa, all’antico villaggio montano di Abianeh. Si prosegue con la visita della bella cittadina di Kashan, situata ai margini del grande deserto salato: soste al celebre Giardino di Fin. Pranzo. In serata arrivo a Tehran, sistemazione in hotel, cena e pernottamento. 

Venerdî 13 aprile: Prima colazione. Partenza alla volta della regione del Gilan per salire sulle montagne dell’ALAMUT. Qui Hassan Sabah, “Gran  Maestro degli Assassini”, tristemente famoso al tempo dei Crociati come il “Signore della Montagna”, fondò la setta che in queste valli recondite aveva costruito rifugi e una fortezza da cui partivano i seguaci, assassini fanatici, per seminare morte e terrore in tutto il Medio Oriente. La setta cadde sotto i colpi dei Mongoli nel 1256. Visita dei resti del castello e pranzo (pic-nic). Arrivo a Qazvin nel tardo pomeriggio. Cena e pernottamento. 

Sabato 14 aprile: Prima colazione. In mattinata visita della città, in particolare alla Moschea del Venerdi del XI secolo ed al mausoleo cagiaro di Hussein. Pranzo. Partenza per Zanjan e sosta lungo il tragitto a SULTANIEH, antica capitale fiorita nel XIV  secolo: visita dello spettacolare mausoleo di Uljatu. Arrivo nel tardo pomeriggio e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

Domenica 15 aprile: Prima colazione. Partenza alla volta del grandioso sito di TAKHT E SOLEIMAN, un antico insediamento fortificato costruito intorno un piccolo lago molto suggestivo: il luogo vide la presenza delle più importanti civiltà iraniche, dagli Achemenidi fino agli Arabi; notevoli sono le rovine del palazzo di età sassanide e dei resti imponenti dei templi zoroastriani. Pranzo. Proseguimento per Ardabil e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

Lunedì 16 aprile: Prima colazione. In mattinata breve visita di Ardabil e del mausoleo di Safi Al Din. Proseguimento verso il confine azero e, dopo le formalità d’ingresso, proseguimento per Baku, la capitale dell’Azerbaijan. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Martedì 17 aprile: Prima colazione. Mattinata dedicata alla scoperta della città: visita di “Icheri Sheher”, la pittoresca “città vecchia” risalente all’età del bronzo con il palazzo medievale dei Shirvans, la Torre della Fanciulla, di recente riscoperta come il più grande tempio zoroastriano al mondo. Dopo una passeggiata lungo il Viale di Baku, pranzo in ristorante locale. Proseguimento quindi per la penisola di Absheron e visita del Gaka Museum e del complesso Mardakan Towers. Proseguimento verso la Moschea Mirovsum Aga. Sosta a Yanar Dag per osservare le montagne di fuoco. Rientro a Baku, cena e pernottamento.

Mercoledì 18 aprile: Nella notte, trasferimento in aeroporto e partenza con volo di per Milano. Arrivo previsto in tarda mattinata e rientro in Ticino in torpedone.