azione.ch
 



Un maggiore focus sul core business

Migros rafforza il suo core business e cerca nuovi proprietari per Hotelplan, Mibelle, melectronics e SportX
/ 12/02/2024
Simona Sala

Il Gruppo Migros vuole aumentare l’attrattività del suo core business agli occhi della clientela e si concentra in modo specifico sui settori d’attività in cui può continuare ad avere successo anche in futuro. Nei prossimi cinque anni, il commerciante al dettaglio investirà oltre otto miliardi di franchi per la sua clientela, offrendo ad esempio prezzi più bassi e sviluppando nuovi concetti per le filiali. Allo stesso tempo, Migros desidera cedere le aziende che non sono più in linea con la strategia del Gruppo. È quindi alla ricerca di nuovi proprietari adatti per Hotelplan Group e Mibelle Group. Anche per i suoi Mercati specializzati, Migros punta a soluzioni orientate al futuro. Per la clientela e per i partner commerciali i processi di vendita resteranno invariati. Tutte le attività continueranno a funzionare in modo affidabile come di consueto. Con la strategia del Gruppo adottata nel 2021, Migros ha deciso di puntare in prima linea e in modo coerente sui settori di attività del commercio al dettaglio (alimentare e non), dei servizi finanziari (Banca Migros) e della salute (Gruppo Medbase). Concentrandosi sul proprio core business, Migros intende consolidare la propria posizione di numero uno nel commercio al dettaglio svizzero. L’obiettivo è quello di conquistare la clientela del commercio al dettaglio con prezzi interessanti, alta qualità e servizi ottimi, oltre a un’ampia gamma di prodotti per tutte le tasche.

Oltre agli investimenti nei supermercati Migros, l’attenzione si concentra sull’introduzione di un nuovo concetto di filiale per Denner, su una logistica più efficace e ampliata per Denner e Digitec Galaxus, sull’espansione dell’attività online e su aziende di produzione redditizie e orientate al cliente a livello di Migros Industrie.

Industria Migros senza Mibelle
Da tempo il Gruppo Mibelle non produce solo classici marchi popolari come il detersivo per piatti Handy o la linea di cosmetici «I Am». Oggi l’azienda dell’industria Migros genera il 70% del fatturato totale all’estero. La produttrice di vari prodotti cosmetici e per l’igiene ha sedi in Corea del Sud, Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia. Mibelle è cresciuta al punto da superare la stessa Migros e oggi con essa ha meno cose in comune. Per questo motivo Migros ritiene che un passaggio di proprietà offrirebbe maggiori possibilità di sviluppo. Gli amati marchi Migros continueranno in ogni caso a essere disponibili presso Migros.

Nuovi proprietari per Hotelplan
Gottlieb Duttweiler fondò l’azienda nel 1935 con l’obiettivo di incrementare il turismo nel proprio Paese e rendere le vacanze possibili per tutti. Quasi novant’anni più tardi Hotelplan è il numero uno tra i fornitori di servizi di viaggio in Svizzera e offre di tutto, dai viaggi nelle città europee alle vacanze escursionistiche nelle Alpi, passando per i viaggi in Paesi lontani. Tuttavia, i punti di contatto con il core business di Migros, che consiste nella vendita al dettaglio, nei servizi finanziari e nei servizi sanitari, sono praticamente inesistenti.

Hotelplan Group opera in un mercato globale, caratterizzato dalla presenza di grandi aziende specializzate e internazionali: per questi motivi, Migros non si considera più come il miglior proprietario possibile e sta cercando attentamente un acquirente.

Il nuovo proprietario può contare su un’azienda in ottima salute che proprio l’anno scorso è stata in grado di raggiungere un risultato record.

Il futuro dei mercati specializzati
I mercati specializzati Migros sono sempre più sotto pressione a causa dello sviluppo del commercio online e dell’aumento degli acquisti transfrontalieri. Migros è convinta del fatto che, grazie a nuovi proprietari esperti di settore, i singoli negozi riusciranno ad affermarsi con più facilità in questi mercati competitivi e difficili.

Per SportX e melectronics il processo di vendita è già stato avviato.

Per le/i clienti e le/i dipendenti al momento non cambia nulla. L’attività continuerà come sempre. Entro la metà dell’anno in corso saranno sottoposti a una revisione approfondita anche gli altri mercati specializzati Migros – il negozio di mobili Micasa, i centri per il bricolage e il giardinaggio Do it & Garden, nonché il negozio di biciclette Bike World. Solo allora si deciderà come procedere.

Impatto personale
Migros si impegna a mantenere il maggior numero possibile di posti di lavoro. Tuttavia, una loro riduzione non può essere esclusa. Nella fase attuale è difficile dire quando e in quali settori ciò avverrà: dipenderà dagli acquirenti. Complessivamente, si prevede una riduzione non superiore a 1500 posizioni a tempo pieno – questo processo include anche la riorganizzazione resasi necessaria dalla recente fondazione di Migros Supermercati SA.