Un giardino musicale dedicato a Gaudì

900 Presente
, la Rassegna di musica contemporanea

/ 20.02.2017

Domenica 26 febbraio 2017, ore 17.3
0 al Palacongressi di Lugano si terrà la prima assoluta dello spettacolo 
Il giardino della vita 
opera musicale con testo di Gilberto Gisella eseguita dall'Ensemble 900 del Conservatorio di Lugano, diretto da Antonio Tamayo. La musica è stata composta da María Sánchez-Verdú.
Partecipa all'esecuzione 
l'Ensemble del Coro Clairière diretto da Brunella Clerici.

Il testo è affidato al Settore Prosa della RSI, con la regia radiofonica di Claudio Laiso. Gli attori sono Antonio Zanoletti e Margherita Coldesina, della compagnia Controluce Teatro D’Ombre, con la regia di Alberto Jona.

La presentazione, dal programma di sala:

«In una stagione dedicata a lavori legati in qualche  modo  al  teatro  musicale  o  comunque  alla  narrazione,  900presente  arricchisce  il  suo  programma con una prima assoluta. Il giardino della vita è il titolo del testo in cui lo scrittore ticinese Gilberto Isella dipinge un ritratto stilizzato  e  simbolico  dell’architetto  catalano Antoni Gaudí. Le musiche appositamente commissionate a José María Sánchez-Verdú fanno da tramite tra le parole affidate al Settore Prosa della RSI, coordinate da Claudio Laiso, ed a Controluce  Teatro  d’Ombre,  sotto  la  guida  di Alberto Jona.

I ricordi di un Gaudí ormai anziano  che,  guardando  indietro  ritrova  se  stesso bambino e la madre, prendono le forme evanescenti di un sogno teatrale raccontato in musica. Nella hall del Palazzo gli spettatori possono gustare Anthèmes I, una piccola pagina per violino solo, sempre in omaggio a Pierre Boulez, prima dell’inizio dello spettacolo».