Il pane di solidarietà che è in vendita nelle filiali Migros

Solidali con il Mulino Maroggia

Pane - Nelle filiali Migros una nuova offerta a sostegno della ricostruzione
/ 11.01.2021

A seguito dell’incendio che ha recentemente colpito il Mulino Maroggia, le farine nostrane utilizzate dalla Jowa per produrre diversi pani dei Nostrani del Ticino al momento non sono purtroppo più disponibili. In sostituzione vengono utilizzate farine svizzere di prima qualità contrassegnate con il marchio TerraSuisse.

Sebbene queste ultime risultino più economiche rispetto alle farine ticinesi, il prezzo del pane non è stato modificato. La differenza verrà infatti interamente devoluta a favore della ricostruzione di questo storico mulino a conduzione familiare. I pani interessati, su cui è stata applicata un’apposita etichetta, sono: Pane Passione, Ciabatta, Ciabattine, Pane Val Morobbia e Pan Nostran.

Teniamo a ricordare che la fruttuosa collaborazione tra Migros Ticino e il Mulino Maroggia nasce nel 2013, quando sono state introdotte le prime preziose miscele di cereali. Oggi l’assortimento annovera le farine nostrane «bianca», «di segale» e «per pizza». Negli anni Migros Ticino ha costruito un ottimo rapporto di fiducia e stima reciproca con questo riconosciuto e apprezzato partner locale, che rappresenta uno dei fiori all’occhiello della tradizione gastronomica e della produzione agroalimentare del nostro Cantone.

Il Mulino Maroggia è un’azienda di famiglia, nata negli ultimi anni del 1800 per volontà del fondatore Michael Stadlin, discendente da un’antica famiglia di mugnai attivi nella Svizzera centrale. La costruzione è stata eretta sul terreno in cui era insediata una vecchia riseria. La produzione era iniziata nel 1924. Nel secondo dopoguerra lo stabilimento fu ingrandito, con l’aggiunta del grande silo in cemento.

La più recente ristrutturazione del Mulino, gestito da decenni dalla famiglia Fontana, risale al 2017, quando è stato creato anche un magazzino più ampio per i prodotti confezionati. Nel reparto di produzione è stata prevista una linea di miscelazione e insaccaggio per prodotti speciali. Oltre a ciò era stata aggiunta una sezione dedicata ai visitatori e agli eventi, che negli ultimi anni ha contribuito non poco a far conoscere l’attività del Mulino.

Nonostante la gravità dell’incidente che ha colpito lo stabilimento, la volontà dei proprietari è quella di continuare nella gestione, che può contare ormai su oltre un secolo di storia. Il lavoro da compiere sarà certamente difficile ma le autorità e l’opinione pubblica sono pronte a contribuire a recuperare questa attività imprenditoriale così importante per valorizzare le risorse e i prodotti della nostra regione.