Una tassa di bollo in meno
di Ignazio Bonoli

Non è forse il momento migliore per proporre sgravi fiscali, vista l’incidenza della spesa per gli effetti dell’epidemia sui bilanci della Confederazione. Lo ha detto lo stesso ministro delle finanze Ueli Maurer, presentando il tema in votazione il prossimo 13 febbraio: la prevista...

It’s the economy, anzi l’inflazione
di Federico Rampini

Chi ricorda gli anni Settanta sa che un’inflazione elevata può alimentare insicurezza, tensioni sociali, instabilità. Molti giovani, dai Millennial alle Generazioni X e Z, non l’hanno mai sperimentata nell’arco della loro vita e quindi si addentrano in un territorio sconosciuto. Nel...

L’economia cresce, ma anche l’inflazione
di Ignazio Bonoli

Gli ambienti economici e finanziari hanno seguito con particolare attenzione le comunicazioni di fine anno delle maggiori banche centrali. L’attesa era soprattutto quella di un cambio di politica monetaria, dovuto soprattutto alle spinte inflazionistiche che l’economia mondiale sta...

Confederazione: finanze più verdi
di Ignazio Bonoli

Il verde è senza dubbio il colore di moda… soprattutto se riferito a problemi di protezione ambientale e di risparmio energetico. Anche il settore finanziario ne approfitta. Molte banche offrono, infatti, ai loro clienti possibilità di investire in titoli di società giudicate...

Il franco rafforzato dai cali dell’euro e del dollaro
di Ignazio Bonoli

Da qualche settimana il franco svizzero ha subito qualche spinta al rialzo, soprattutto nei confronti dell’euro, ma anche del dollaro, in misura più contenuta. Questi movimenti hanno sorpreso gli esperti del ramo, che faticano a trovare una spiegazione. Spesso le pressioni al rialzo...

Il booster per tutti? L’economia ringrazia
di Edoardo Beretta

Per comprendere gli effetti economici infausti, che la pandemia continua a dispiegare a livello globale nel periodo 2020-2021, non vi è un unico indicatore, sebbene il crollo del PIL medio su base mondiale nel 2020 (-3,41%) (1) sia più che emblematico. Il punto di partenza deve...

Verso il compromesso tra formiche e cicale?
di Lucio Caracciolo

L’addio di Jens Weidmann alla guida della Bundesbank potrebbe segnare la fine di un’epoca non solo nella Banca centrale tedesca, ma nelle politiche monetarie ed economiche della Bundesrepublik. Il precoce prepensionamento dell’anti-Draghi, appena cinquantatreenne, accade infatti...

Quando l’ingorgo diventa globale
di Federico Rampini

La ripresa economica americana rallenta vistosamente, il Pil è cresciuto solo del 2% nell’ultimo trimestre. E Joe Biden ha dovuto ridimensionare i suoi progetti di investimenti pubblici nel lungo periodo, perché all’interno del suo stesso partito una corrente moderata teme lo spettro...