Più donne in uniforme
di Stefaia Hubmann

Entrare a far parte dell’esercito o magari optare per un servizio a favore della sicurezza della popolazione. Per le giovani donne ticinesi interessate a fornire il loro contributo sono previste come ogni fine estate due giornate informative organizzate dalla Sezione del militare e...

Voglio il cellulare!
di Stefania Prandi

Con la pandemia l’uso di tablet e smartphone, tra i bambini, è diventato ancora più diffuso. I genitori cercano di gestire la situazione, con le regole che vacillano di fronte alle richieste dei figli. Voglio il cellulare! Quando? Quanto? Come? Tutte le risposte (Mondadori) di...

Il paziente al centro
di Fabio Dozio

«Il miglior medico in Ticino è il treno per Zurigo». Era un detto popolare fino a qualche anno fa. Ora, per fortuna, non più.La salute è il bene più prezioso, lo sentiamo ripetere spesso. In genere, ce ne rendiamo conto soprattutto quando siamo confrontati con qualche malanno o,...

Emozioni in altalena
di Giancarlo Dionisio

Prima settimana: dodici medaglie. Seconda settimana una. Morale: se avessi dovuto stilare un bilancio intermedio per la squadra elvetica, sarei stato costretto a inventare nuovi aggettivi, nuove metafore, per descrivere la valanga di allori. Donne: dieci medaglie. Uomini: tre....

L’ombra suadente della contemporaneità
di Massimo Negrotti

Pochi termini linguistici si presentano, nel loro uso, secondo la stessa elasticità del termine «contemporaneità». In effetti questo concetto esibisce un’estensione piuttosto ampia, che va da quella che si riferisce ad un’intera fase storica, come è per la convenzione introdotta...

I Polymath: la rivincita di Leonardo da Vinci
di Rocco Bianchi

Eventi incredibili le coincidenze (perché solo di questo si tratta, sia ben chiaro): proprio nell’anno delle celebrazioni dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci ha iniziato a farsi strada nel mondo del lavoro una parola nuova. Non l’ormai abusatissimo e spesso frainteso...

Tutti pazzi per i monopattini
di Romina Borla

Una tranquilla mattina d’estate a Lugano. Camminiamo sovrappensiero per le vie del centro e all’improvviso… Colpo al cuore. Lo vediamo arrivare fulmineo. Non capiamo nemmeno bene di cosa si tratta. Riusciamo però a lanciarci sul lato, rasenti al muro, evitando per un secondo una...

Una sosta nel passato rurale della Cà Vegia
di Mauro Giacometti

Imboccata la Valle Rovana da Cevio, per tutti i 15 km della sua lunghezza si scopre un mondo sospeso nel tempo. Caratteristici villaggi in pietra, splendidi prati terrazzati ed importanti palazzi storici sorprendono chi risale attraverso la valle ticinese che nel corso dell’ultimo...