Le sfide del polo della ricerca
di Nicola Mazzi

È una storia di successi e di crescita costante, quella dello IRB (Istituto di Ricerca in Biomedicina) e dello IOR (Istituto oncologico di Ricerca). Una storia iniziata più di venti anni or sono, grazie a una lungimirante visione politica e scientifica, e che prosegue con lo stesso...

Sessant’anni di CSIA
di Stefania Hubmann

Luci, colori e profumi del mondo dell’arte, da percepire e vivere ogni giorno dentro e fuori le aule, riflettono la passione di studenti e docenti del Centro scolastico per le industrie artistiche, più conosciuto come CSIA. Sono sensazioni che questa comunità di circa 700 persone...

L’apatia giovanile
di Alessandra Ostini Sutto

Svogliati, disinteressati, annoiati. Sono tre aggettivi nei quali non pochi genitori potrebbero riconoscere i propri figli adolescenti. L’apatia – intesa come «assenza di passione, sensibilità» – ha infatti un legame con questa fase della vita che trova la sua ragione d’essere a...

Il linguaggio della violenza domestica
di Stefania Prandi

«Dedico questo libro a chi non sa riconoscere l’intollerabile». Recita così l’introduzione de Lo stile dell’abuso, saggio di Raffaella Scarpa, docente di Linguistica (italiana e medica) all’Università di Torino. Il testo, pubblicato dalla casa editrice Treccani, offre un approccio...

La metamorfosi del reddito
di Lorenzo De Carli

Tante pagine di romanzi molto popolari all’inizio dell’800 in Francia descrivono le vicende di giovani uomini impegnati nell’ascesa sociale. È il caso, per esempio, di Papà Goriot di Balzac, del Conte di Montecristo di Dumas o dei Miserabili di Hugo. Le vicende delle opere citate si...

​​​​​​​ I ragazzi e l’uso improprio dei farmaci
di Guido Grilli

«(…) Mio figlio faceva uso di farmaci da un anno e mezzo, due anni. Nell’aprile del 2020 aveva smesso, si era separato da tutte le sue amicizie, aveva cambiato il numero di telefono per stare lontano da tutto, era in cura da uno psicoterapeuta. Poi, purtroppo è ricaduto. Quella sera...

​​​​​​​Più donne nei media
di Natascha Fioretti

Vorrà pur dire qualcosa se Luzia Tschirky corrispondente SRF da Mosca è stata nominata giornalista dell’anno. Tra l’altro è in buona compagnia visto che ad aggiudicarsi il primo posto nel 2020 era stato il trio Fiona Endres, Nicole Vögele e Anielle Peterhans e l’anno prima sempre una...

Il tempo è un vicolo stretto
di Massimo Negrotti

C’è un problema che sia la filosofia sia la scienza non hanno mai risolto definitivamente ed è quello del tempo. In particolare, il quesito fondamentale, che rimane sospeso, è: il tempo esiste oppure no? A tutti noi pare ovvio che la risposta debba essere positiva, ma è anche vero...