«La ricchezza mescola le stirpi»
di Elio Marinoni

Con questo aforisma si conclude un distico elegiaco del poeta greco Teognide (VI sec. a.C.), che per intero suona così: «Tengono in onore le ricchezze; e così l’uomo eccellente sposa donna di vili origini, / e il vile donna eccellente. La ricchezza mescola le stirpi» (vv....

Lugano, una «Città aperta»
di Ada Cattaneo

Era il 1938 quando, in Italia, il Gran consiglio del Fascismo adottò una serie di norme, note come «leggi razziali», ispirate a quelle che erano tristemente applicate già da alcuni anni nella Germania nazista. Un momento drammatico che ebbe forti ripercussioni anche a livello locale,...

I delitti di una ragione
di Daniele Bernardi

Quando nel 1961 l’ex funzionario del Terzo Reich Adolf Eichmann fu processato dalle autorità israeliane per aver commesso crimini contro il popolo ebraico, crimini contro l’umanità e crimini di guerra dichiarò più volte di «aver fatto il suo dovere, di aver obbedito non soltanto a...

La regina Atwood e tutti gli altri
di Mariarosa Mancuso

Il 2017 ha visto il trionfo di Margaret Atwood. Merito delle serie tv, che hanno reso la scrittrice canadese popolare più del Booker Prize vinto nel 2000 con L’assassino cieco. Da Il racconto dell’ancella – datato 1985 e tradotto da Mondadori nel 1988, ora da Ponte alle Grazie –...

Povero è per sempre
di Elio Marinoni

Semper pauper eris, si pauper es [...] / Dantur opes nullis nunc nisi divitibus Se sei povero, sarai sempre povero [...]. Oggi si concedono beni solo ai ricchi (Marziale, Epigrammi, V, 81) Marziale scrive nella Roma imperiale degli ultimi decenni del I sec. d.C. La concentrazione...

La felicità è una piccola cosa
di Maria Bettetini

Governi ed economisti a fine anno diventano matti: come calcolare il grado di felicità di una popolazione? L’Onu afferma che nel 2017 i più felici sono stati i norvegesi, seguiti da danesi, islandesi e poi subito dagli svizzeri. L’Italia è a un vergognoso quarantanovesimo posto, dopo...

Marco Ulpio Traiano, 1900 anni dopo
di Marco Horat

È stato definito «optimus princeps». Forse il più grande imperatore che Roma abbia avuto nella sua lunga storia a partire da Augusto, che seppe innalzare alla massima gloria la fama dell’Urbe. «Che tu possa essere più fortunato di Augusto e migliore di Traiano» diranno infatti...

«Ho accompagnato Babbo Natale»
di Alessandro Zanoli

L’avevo promesso. A volte si fanno promesse con leggerezza, con l’impulso del momento, salvo poi ripensarci, immediatamente. Non hai ancora finito di dirlo e già te ne sei pentito. E invece l’hai detto. E il cenno con la testa del caporedattore vale come il gong alla fine...