Perché la Turchia si mette in mezzo
di Romina Borla

Nella valanga di notizie che giungono dal fronte ucraino, qualcuna passa in sordina, come quella dello scambio di prigionieri tra Mosca e Kiev, avvenuto un paio di settimane fa, che ha coinvolto circa 300 persone: ucraini (oltre 200), russi e una decina di combattenti stranieri....

Liz Truss, un inizio poco incoraggiante
di Cristina Marconi

Far rimpiangere Boris Johnson sembrava impossibile, eppure c’è chi ci è riuscito. Dopo circa un mese a Downing Street, Liz Truss ha già regalato al mondo un esempio fulgido di quello che un leader di destra non deve fare: mostrarsi inaffidabile sui conti pubblici, terrorizzando i...

Una coppia dal futuro incerto
di Lucio Caracciolo

Non conosceremo la verità sul sabotaggio al gasdotto Nord Stream. Le ipotesi e le teorie del complotto ci portano dovunque, dalla responsabilità russa a quella americana. Abbiamo però una certezza: chi perde in questa partita è la Germania. Nel conflitto russo-ucraino rintracciamo...

Le reazioni contrastanti dell’Europa
di Marzio Rigonalli

Gioia, delusione e disagio: si possono così riassumere le reazioni europee al voto italiano. I più contenti sono stati i Governi nazionalisti ed euroscettici, nonché i movimenti dell’estrema destra. I primi ministri ungherese, Viktor Orban, e polacco, Mateusz Morawiecki, si sono...

Un pericolo per le libertà e i diritti?
di Alfio Caruso

In Italia è tornato il fascismo? Ecco l’interrogativo che peserà sul Governo di Giorgia Meloni (nella foto a lato) fino alla conclusione del suo mandato. Per la prima donna presidente del Consiglio, allontanare ogni ombra nostalgica sarà persino più determinante che scansare gli...

Ammazzata in nome della decenza
di Francesca Marino

Tutto è nato da alcune ciocche di capelli. Ciocche di capelli ribelli scappate dall’hijab, il funebre lenzuolo nero con cui tutte le donne iraniane sono obbligate a coprirsi. Ciocche di capelli di cui Mahsa Amini, ventidue anni appena compiuti, non si era forse nemmeno accorta. Sono...

Intanto l’Africa muore di fame
di Pietro Veronese

Nel 1985 due terribili notizie segnarono l’attualità africana. In Etiopia raggiunse il suo culmine la spaventosa carestia in atto già dal 1983; in Sudafrica, nel tentativo di domare la rivolta dei ghetti neri che sei anni dopo avrebbe portato alla liberazione di Nelson Mandela, il...

Europei alla conquista del mondo
di Alfredo Venturi

Verso la fine del Medioevo la classe mercantile d’Europa, che vuole allargare i suoi orizzonti, si scopre avida di conoscenze geografiche. Inoltre la concomitanza di crescita demografica, guerre, pestilenze, intolleranze religiose, povertà induce la società europea a scoprire, nei...

Risultati da 1 a 8 su 1326
<< Prima < Precedente 1-8 9-16 17-24 25-32 33-40 41-48 49-56 Prossima > Ultima >>