Al lavoro tra tensioni e disagi
di Romina Borla

Un minuscolo virus ha stravolto le nostre vite, scaraventandoci in uno stato di incertezza totale. Ha trasformato il mondo del lavoro. Spinto aziende, enti pubblici e dipendenti ad implementare in tutta fretta modalità operative collegate allo sviluppo delle nuove tecnologie, come il...

Genitori autorevoli, con amore
di Stefania Prandi

Per essere buoni genitori bisogna trasmettere amorevolezza, senza però abdicare al ruolo di guida. Un compito non semplice a causa del cambiamento dei valori rispetto al passato, dei ritmi frenetici imposti dalla società e dei pericoli rappresentati da Internet. Genitori coraggiosi....

Una via che sia mia
di Nicola Mazzi

«Nel mezzo del cammin di nostra vita / mi ritrovai per una selva oscura / ché la diritta via era smarrita». Il famoso incipit della Divina Commedia è perfetto per il tema di quest’articolo che tratta, infatti, di chi, superati i 40 anni, desidera analizzare il proprio percorso...

Formazione a distanza, un bilancio
di Stefania Hubmann

Carico di lavoro, autonomia, solidarietà, comunicazione, solitudine, schermo, connessione, guadagnare tempo, mancanza del contatto. Parole che sintetizzano alcuni aspetti positivi e critici di una conseguenza diretta dell’emergenza sanitaria sugli studenti: l’insegnamento a distanza....

Una scuola che vive il teatro
di Guido Grilli

Se il teatro entra a scuola. Anzi, se la scuola diventa l’attrice protagonista dell’espressione scenica. Metti dei docenti a un corso di teatro, poni che siano loro stessi a creare una pièce. Di più, che si cimentino nel realizzare una sorta di inchiesta filosofica sull’insegnamento...

Nuovi orizzonti, nuovi confini?
di Giancarlo Dionisio

Ci mancavano solo le mutazioni del virus, a rendere ancora più tesa e angosciante una situazione tutt’altro che serena. Lo si sa, lo si è più volte ribadito, quello sportivo, con le cancellazioni e con le porte chiuse, è il settore che, unitamente a quello della cultura, ha sofferto...

Le bambole di Käthe
di Benedikta Froelich

Nel dicembre del lontano 1904, la ventunenne Katharina «Käthe» Simon, nativa della Polonia, viveva ad Ascona con le figlie Maria, di due anni, e la neonata Sofie, interessandosi alla rivoluzione artistica del vicino Monte Verità. La giovane si era da poco stabilita in Ticino, dopo...

Protagonista di un’epoca non conformista
di Enrico Morresi

Non sempre si riesce a trasformare un buon giornalista in un capace dirigente d’azienda. «Leo» Manfrini ne era l’esempio: tanto bravo sul campo quanto in difficoltà come gestore. Se me ne ricordo scrivendo di Antonio Riva è perché l’amico scomparso in dicembre a 85 anni fu il...

Risultati da 1 a 8 su 702
<< Prima < Precedente 1-8 9-16 17-24 25-32 33-40 41-48 49-56 Prossima > Ultima >>