Mode e modi

E tu di che colletta sei?
di Luciana Caglio

Privilegio-paradosso delle nostre democrazie, dove c’è posto per il tanto che, poi, diventa il troppo. Succede nella politica con partiti sempre più divisi in correnti contrastanti e con movimenti di piazza seducenti e inconcludenti. Succede nella cultura con manifestazioni, magari...

La nutrizionista, home page rubrica

Digiunare o no?
di Laura Botticelli

Gentile Laura, ho scaricato tempo fa un app di un personal trainer per allenamenti. Ogni tanto aggiunge anche dei post su altri temi, tipo l’alimentazione. Mi ha incuriosito un post sulla dieta del digiuno intermittente: ci sono delle finestre di 6-8 ore in cui è consentito mangiare...

Lo specchio dei tempi

Il dolore lontano
di Franco Zambelloni

Capita, a volte, che la cassetta della posta sia affollata da richieste d’aiuto promosse da molteplici enti di beneficenza. La gran parte invita a un sostegno per offrire cibo, assicurare cure sanitarie, migliorare il tenore di vita delle popolazioni più povere, sparse in diverse...

La società connessa

Che belli i classici in chiave social
di Natascha Fioretti

Due quarantenni mantovani, Fabio Veneri, formatore e scrittore, e Victor Cavazzoni, illustratore, hanno avuto un’idea originale quanto bizzarra: ripensare 50 capolavori classici della letteratura al tempo degli smartphone. Dico bizzarra perché li hanno ripensati su carta e non su...

Mode e modi

Senzatetto: per scelta o per forza?
di Luciana Caglio

Un mattino di fine ottobre, su un autobus londinese, un passeggero occupa lo spazio che, di regola, spetta alle carrozzine di bambini e invalidi. E ne fa la scena per un suo personalissimo spettacolo. Da una malandata sacca di tela, estrae un fascio di buste di plastica e cellophane...

La stanza del dialogo, home page rubrica

Vivere da sole
di Silvia Vegetti Finzi

Gentile dottoressa,ho sessantacinque anni e sono felicemente giunta alla pensione dopo aver lavorato come contabile, sempre nella stessa ditta. Non mi sono mai concessa svaghi dovendo assistere mia mamma, gravemente invalida. Purtroppo dallo scorso luglio è venuta a mancare e mi...

L'Altropologo

I gusti dell’Altro
di Cesare Poppi

Fra le poche allocuzioni di quel latino che ha tenuto banco globale fino a pochi decenni fa che ancora circola urbi et orbi specie in questi tempi di rinnovato interesse per le questioni gastronomiche, vi è quella che sancisce un democratico – per non dire populista – consenso...

La società connessa, home page rubrica

Se deleghiamo tutto, cosa ci rimane?
di Natascha Fioretti

Ricordo la prima volta che ho visto Her di Spike Jonze, da un lato l’ho trovato bellissimo, dall’altro inquietante. L’idea di conversare con un sistema operativo, neanche fosse un amico, mi faceva alzare i capelli ritti in testa. Devo dire che a distanza di qualche anno, il film è...