Approdi e derive

Il corpo che siamo
di Lina Bertola

Non solo informatica e non solo inglese: in questo inizio di autunno sono davvero molte le offerte di corsi di danza, dal tango alla salsa, dall’hip hop alla danza del ventre. Queste proposte sembrano voler rispondere al bisogno di un contatto con il proprio corpo diverso dalle...

Editoriale

C’è voglia di mazurke
di Alessandro Zanoli

La musica sta cambiando, sembra. Si colgono segnali di nostalgia, che assecondano un bisogno di semplicità e di ritorno alla tradizione. L’ultima notizia in ordine di tempo, che colpisce, ci segnala la rinascita del gruppo Cantiamo Sottovoce. Credo che in molti ne ricordino la...

In&Outlet

La spallata non è riuscita
di Aldo Cazzullo

Ricorderò per sempre la notte dell’8 novembre di quattro anni fa. Nessuno pensava che Donald Trump potesse vincere. Neppure Donald Trump. E lo stesso era accaduto per la Brexit. E per l’exploit dei Cinque Stelle, sia alle politiche del 2013 sia a quelle del 2018.Da tempo ormai le...

In fin della fiera

Il testamento infinito
di Bruno Gambarotta

Clemente Pautasso, cittadino integerrimo, torinese almeno da tre generazioni, non vuole morire intestato, in altre parole senza aver fatto testamento; non avendo eredi diretti, non vuole che, quando prenderà posto sul pullman in partenza per l’Ultima Gita, i suoi risparmi vadano a...

Quaderno a quadretti

Le nuove povertà/10
di Lidia Ravera

Da Remo, a piazza di Santa Maria Liberatrice, rise con sua figlia, come non accadeva da tempo. Ordinò mezza bottiglia di vino, la bevve fino all’ultimo goccio e concesse a sé stessa e a Sara un dessert da 12 euro, cremoso e sontuoso.Uno a testa, non uno solo con due...

Voti d'aria, home page rubrica

In rivolta con Camus
di Paolo Di Stefano

Ovunque echeggi nell’aria il nome di Albert Camus, si avverte immediatamente un irresistibile profumo di intelligenza e di verità. E per fortuna è capitato spesso in quest’anno disgraziato. È capitato perché l’epidemia e la condizione che ne è derivata hanno suggerito a molti di...

Affari Esteri, home page rubrica

Quel che serve a Trump
di Paola Peduzzi

Le catastrofi naturali sono poco maneggiabili da Donald Trump perché non gli permettono di trovare qualcuno su cui scaricare responsabilità e inadempienze. È per questo che tende a ignorarle, le catastrofi, o a trasformarle in battaglie ideologiche che non fanno molto per contenere...

Mode e modi

Un primo giorno senz’allegria
di Luciana Caglio

Più di ogni altra ricorrenza, imposta dal calendario civile o religioso, l’inizio dell’anno scolastico suscita emozioni spontanee e lascia un segno indelebile nella memoria. Soprattutto quando si tratta del primo giorno in assoluto. Proprio nell’aula della prima classe elementare,...