Martha Argerich, una visione esistenziale della musica
di Carlo Piccardi

Il compleanno di Martha Argerich che il 5 giugno festeggia gli 80 anni ci induce a considerare l’apporto che la grande artista ha dato alla nostra regione. Dal 2002 al 2016, sull’arco di 16 anni si è articolato il Progetto a lei intitolato, garantendo la sua presenza regolare a...

«Spiritoso, vivo e affascinante»
di Giovanni Gavazzeni

Alle 10 e mezza del mattino del 28 gennaio 1756 il registro del Duomo di Salisburgo riportava il battesimo di Johannes Chrysostomus Wolfangus Theophilus, «nato il giorno prima alle ore 8 della sera». Diverrà immortale con il terzo nome in lingua tedesca, Wolfgang, in omaggio al nonno...

Proposte musicali per il dopo
di Alessandro Zanoli

Un sofferto «post» pubblicato qualche giorno fa su Facebook da Enrico Rava esprime in maniera autorevole e inequivocabile la situazione che stanno attraversando i jazzisti di questi tempi. «Abbiamo bisogno di suonare in pubblico» dice il trombettista italiano. «Non è timore di...

Verso l’oceano di silenzio
di Simona Sala

Da dove partire? Dove cominciare a raccontare la storia di un uomo nato in quella che era la Sicilia di 76 anni or sono, che negli Anni Sessanta mosse i primi passi in una Milano all’epoca ancora nebbiosa, fatta di locali di cabaret e musica dal vivo, in compagnia di altri giovani...

La mano sul cuore
di Carlo Piccardi

Nel 1797, pubblicando le sue memorie, André Grétry notava come nella musica del tempo fosse penetrato un «élan terrible», un accento di terribilità dettato dalla nuova epoca uscita dalla Rivoluzione francese. Era la sensazione di essersi lasciati alle spalle l’«ancien régime» con...

Il «macabro» 2021 di Alice
di Enza Di Santo

Ricordate l’Alice di Carroll che nel film della Disney cantava tra i gigli e le rose? Bene, dimenticatela. Il 2021 è l’anno di un altro tipo di Alice, che assomiglia al Cappellaio Matto nel Paese dell’orrore. Scioccante e incredibilmente scenografico, Alice Cooper, abbattutosi sul...

Auf Wiedersehen, Bayreuth
di Sabrina Faller

Se il 2020 è stato un anno difficile per Bayreuth e il suo festival, come del resto per altri eventi, anche il 2021 fino a questo momento è meno rasserenante di quanto speravamo. Ma il festival in qualche modo si dovrebbe fare, e questa è la buona notizia. Quello passato è stato...

A ogni età il suo divieto
di Giovanni Gavazzeni

Si dice che Stalin parlò una sola volta di musica nelle sue apparizioni nell’ex-palco degli zar al Teatro Bol’šoj di Mosca. Dopo il primo atto dell’opera Ivan Susanin di Glinka (Una vita per lo zar riscritta secondo i dettami realistico-socialisti dal poeta ex-simbolista Sergej...