A caccia della bellezza
di Federico Rampini

Il giorno fatidico, Inauguration Day, è finalmente arrivato il 28 settembre. La luce del tramonto illuminava, a distanza, la collina di Hollywood visibile dalla terrazza nella «bolla di sapone», tingendola dello stesso color rosa usato per accendere la sfera di cristallo. Il Gotha...

Nei versi di Valerio Abbondio
di Simona Sala

Da qualche anno i riflettori si erano spenti sulla figura «timida e arrossente» (le parole sono di Francesco Chiesa, dai Colloqui con Piero Bianconi) di Valerio Abbondio, nato nel 1891 ad Ascona e per molto tempo figura di riferimento per l’insegnamento della lingua francese nel...

Dobbiamo tenere a bada il doppio
di Eliana Bernasconi

Hanno mostrato di non avere paura e di guardare con serenità al futuro le 35’000 persone presenti al recentissimo Festival di Filosofia di Modena. Nata nel 2001 grazie al grande filosofo Remo Bodei, recentemente scomparso, la formula precorritrice della parola «Festival» si è in...

Sappiamo ancora leggere?
di Laila Meroni Petrantoni

Tempo fa mi sono imbattuta in un testo sul web in cui si parlava di «lettura a F o a Z». Nulla a che fare con un esame oculistico, con quelle lettere sul tabellone che diventano sempre più piccole: l’oftalmologia non c’entra, ma il riconoscimento del segno grafico legato alla...

L’eccellenza di Wyss-Dunant
di Benedicta Froelich

Grazie alla sua conformazione geografica, nel corso dei decenni la Svizzera si è, come naturale, sempre distinta quale una delle nazioni protagoniste sulla scena alpinistica internazionale, dando i natali a numerosi scalatori di talento. Tra questi, uno in particolare si è fatto...

Del Giudice, il volo della vita
di Paolo Di Stefano

Nei suoi ricordi editoriali, Giulio Einaudi raccontò di essere rimasto sorpreso quando il «giovane autore» Daniele Del Giudice, al suo secondo romanzo, Atlante occidentale, riuscì a imporre la fotografia in copertina: il modellino di un locomotore elettrico. Era rarissimo che...

Iris von Roten la visionaria
di Natascha Fioretti

Quante cose oggi sarebbero diverse se il manifesto femminista di Iris von Roten Frauen im Laufgitter pubblicato per la prima volta nel 1958 avesse ricevuto le giuste attenzioni e acclamazioni. Se fosse stato subito tradotto in inglese, francese e italiano. Se il mondo politico e la...

La collezione delle polemiche
di Emanuela Burgazzoli

La storia, quella dell’industriale Emil Georg Bührle e della sua collezione, è nota, più recente invece le polemiche suscitate da quello che resta un capitolo controverso della storia nazionale. Della collezione Bührle si è occupata la commissione Bergier, ma anche recenti...