Nuovo presidente per una situazione delicata
di Ignazio Bonoli

Il Credit Suisse, la seconda banca svizzera per importanza, sta di nuovo conoscendo grossi problemi. Forse non era questo il momento più opportuno, alla vigilia del cambio del presidente del Consiglio d’amministrazione Urs Rohner, che lascia il posto al capo della Banca Lloyds...

Swissness: una buona soluzione
di Mirko Nesurini

Secondo il parlamentare e presidente dell’Unione svizzera delle arti e mestieri (USAM) Fabio Regazzi la normativa è ottima nella misura in cui «contribuisce a tutelare i consumatori e favorisce una concorrenza leale» e ovviamente «l’indicazione di provenienza può essere utilizzata...

Tassazione globale, accordo vicino
di Iganzio Bonoli

Le discussioni nell’ambito dell’OCSE per una tassazione globale minima delle multinazionali stanno prendendo una direzione che non sarà tanto gradita ai paesi più piccoli. Tra le grandi nazioni sta infatti prendendo piede la posizione americana che chiede un tasso internazionale...

Una sfida all'ultima tecnologia
di Federico Rampini

Nel Trecento Marco Polo ebbe davanti a sé un’innovazione formidabile eppure non seppe riconoscerne l’importanza: nella Cina del Kublai Khan circolava già la moneta cartacea, mentre l’Europa era ferma al metallo, ma il viaggiatore veneziano nel suo Il milione la menziona di sfuggita,...

Le relazioni pericolose
di Marzio Minoli

«Ci risiamo!» Questo è uno dei tanti commenti sentiti in questi giorni dopo l’annuncio del fallimento di un fondo di investimento statunitense al quale Credit Suisse, assieme ad altre banche, aveva prestato miliardi di dollari. Insomma, sembra che la lezione del 2008 non sia ancora...

Lezioni economiche dalle pandemie della storia
di Edoardo Beretta

La pandemia da COVID-19 non è paragonabile, sia dal punto di vista medico-sanitario emergenziale, sia per impatto sulla società globale, ad altro avvenimento recente e continua purtroppo a scrivere storia. Purtuttavia, la crisi economico-finanziaria globale (2007-8) con propagazione...

Il nuovo paradigma fiscale
di Federico Rampini

L’America di Joe Biden è pronta a sottrarre alla Cina il ruolo di locomotiva mondiale, trainando anche la crescita degli altri. Il sorpasso è favorito da una frenata recente nella politica economica cinese: Xi Jinping vuole raffreddare una crescita surriscaldata e ordina alle banche...

La fase due del nuovo Roosevelt
di Federico Rampini

Riportare l’America al dinamismo degli anni ‘60, quando la ricerca pubblica guidava la corsa allo spazio, gli investimenti federali erano un motore di crescita. È uno dei temi che ispirano la fase due di Joe Biden. Comincia da un maxi-piano di 2000 miliardi di dollari in investimenti...