Thomas Pentsy è analista di mercato presso la Banca Migros


La dinamica di crescita sta rallentando

La consulenza della Banca Migros
/ 13.09.2021
di Thomas Pentsy

Gli investitori sono sempre più preoccupati per il futuro ritmo di crescita dell’economia mondiale, e questo perché la variante Delta del coronavirus si sta diffondendo rapidamente, offuscando le prospettive congiunturali globali. Molti Paesi stanno nuovamente combattendo contro tassi di contagi in forte aumento, in particolare i Paesi asiatici, attori importanti nelle catene di approvvigionamento globali. Ciò si ripercuote pesantemente sulla fiducia delle imprese e dei consumatori.

Recentemente, nelle principali economie i dati congiunturali sono stati disomogenei. A luglio, ad esempio, le vendite al dettaglio negli USA hanno registrato un andamento più debole del previsto. In Cina la dinamica congiunturale ha inaspettatamente subito una pesante frenata. Allo stesso tempo, il governo sta adottando una dura politica di regolamentazione nei confronti del settore tecnologico del Paese che vale miliardi, creando ulteriore incertezza tra gli investitori internazionali. Nell’eurozona gli indici dei direttori degli acquisti per l’industria manifatturiera in agosto sono risultati inferiori alle aspettative. Per i prossimi mesi, tuttavia, si prevede che la crescita continuerà a essere sostenuta.

Considerati i tassi di crescita storicamente elevati e l’esaurimento degli stimoli congiunturali, un certo rallentamento è inevitabile. Tuttavia, a causa delle preoccupazioni legate alla crescita, le borse valori sono diventate molto più vulnerabili alle oscillazioni, mentre i rendimenti sui mercati obbligazionari sono scesi. Per i mercati finanziari il rischio principale si trova soprattutto nei mesi invernali. Molti investitori temono infatti che la variante Delta possa provocare una nuova ondata di limitazioni alla mobilità.
La Banca Migros non prevede restrizioni altrettanto drastiche come in primavera. Ma anche nei prossimi mesi la variante Delta (ed eventualmente addirittura nuove mutazioni del virus) rimarrà un tema importante sui mercati finanziari, che continuerà a generare incertezza.