Un sogno chiamato colonialismo
di Fabio Fumagalli

*** Zama, di Lucrecia Martel, con Daniel Giménez Cacho, Lola Duenas (Argentina 2017) Dopo nove anni di assenza, dopo gli affascinanti La cienaga e La niña santa, ritorna quella che è considerata da molti la poetessa sfuggente del cinema latino-americano. Con un altro film...

Una panchina e tre incontri occasionali
di Giovanni Fattorini

Panchine. Come uscire dal mondo senza uscirne è un libro di Beppe Sebaste pubblicato da Laterza nel 2008 e riedito per la quinta volta nel 2013. Nelle normali librerie, attualmente risulta «non disponibile». Mi dicono che oltre a essere una riflessione su un arredo urbano che...

Follie londinesi
di Blanche Greco

«“Se attraversi l’inferno, non ti fermare, continua a camminare”, ha detto una volta Winston Churchill, e io nei tempi duri della mia gioventù, ho sempre tirato dritto, malgrado tutto. Mio padre faceva il facchino al mercato del pesce, mia madre la domestica, eravamo cockney poveri...

I due re di Elfriede Jelinek
di Marinella Polli

Accogliendo l’invito della Schauspielhaus che propone in prima svizzera Am Königsweg («Sul cammino del re», ma anche «La strada maestra» o «La regola d’oro»), l’ultima fatica di Elfriede Jelinek, i numerosi fan hanno colto la magnifica occasione di immergersi nella sua...

Greta Gerwig, dai mumblecore agli Oscar
di Fabio Fumagalli

**(*) Lady Bird, di Greta Gerwig, con Saoirse Ronan, Laurie Metclaf, Tracy Letts, Lucas Hedges (Stati Uniti 2017) Fra generali osanna, Lady Bird conferma la personalità di Greta Gerwig, classe 1983 e al suo primo film da regista. L’attrice è cresciuta in seno al mumblecore,...

Via le maschere e basta improvvisare!
di Giovanni Fattorini

Il teatro comico è una commedia che Goldoni concepì come «prefazione» (la definizione è sua) a quelle che si era impegnato a scrivere – e che di fatto scrisse, in numero di sedici – per la compagnia veneziana di Girolamo Medebach, nella stagione 1750-51. Si tratta di una vera e...

Via le maschere e basta improvvisare!
di Giovanni Fattorini

Il teatro comico è una commedia che Goldoni concepì come «prefazione» (la definizione è sua) a quelle che si era impegnato a scrivere – e che di fatto scrisse, in numero di sedici – per la compagnia veneziana di Girolamo Medebach, nella stagione 1750-51. Si tratta di una vera e...

Al Cortile un’audace sfida teatrale
di Giorgio Thoeni

Coraggioso e temerario, come è nella sua natura, Emanuele Santoro si è cimentato con Il riformatore del mondo, fra i testi più emblematici di Thomas Bernhard. Il gigante austriaco della letteratura europea del Novecento scrisse questo testo nel 1979 per Bernhard Minetti, prestigioso...