Dimchev, camaleontico e irriverente
di Muriel Del Don

L’ultima volta che Ivo Dimchev si è esibito in Svizzera, al festival Antigel di Ginevra (nella sua «nuova» veste di cantautore), è stato un meraviglioso delirio. Il pubblico rideva, si commuoveva, gridava il suo nome su scena come durante un concerto rock, ma senza quella dose...

Una danza macabra per riscoprire la vita
di Giorgio Thoeni

Il lungo periodo di isolamento, oltre a obbligarci a ripensare la quotidianità, ha generato un’importante crisi economica e strutturale anche nel mondo del teatro, fra i più compromessi dall’emergenza sanitaria che stiamo vivendo. Se alcune produzioni hanno fatto appena in tempo a...

Prigioni verticali
di Alessandro Panelli

Il Buco (The Platform) è un film spagnolo del 2019 distribuito da Netflix in tutto il mondo dal 20 marzo 2020 ed è il primo lungometraggio di Galder Gaztelu-Urrutia. La storia è quella di Goreng (Ivan Massagué) che volontariamente decide di entrare in una sorta di carcere verticale...

Tra sogno e realtà
di Nicola Mazzi

Visioni e realtà. Questi due termini sintetizzano molto bene la natura del festival cinematografico di Nyon sin dalla sua nascita nel 1969. Un binomio che riassume altrettanto fedelmente i film presentati anche quest’anno, ma solo online a causa del Coronavirus, sul sito...

Santoro, dal cortile alla città?
di Giorgio Thoeni

«Lo spazio fisico del Cortile è stata una realtà che sento il dovere morale di cercare di portare avanti dandogli una seconda vita. E la forza per superare l’iniziale sconforto mi è arrivata anche dalla solidarietà del pubblico». A parlare è Emanuele Santoro che così commenta la...

Quando un festival è anche resistenza
di Muriel Del Don

La situazione attuale causata dalla pandemia di Coronavirus ha reso la vita delle varie manifestazioni culturali a dir poco difficile. Che si tratti di mastodonti come il Festival di Cannes, la Mostra di Venezia, il Festival di Avignone, il Montreux Jazz Festival o il Paléo, oppure...

Cercando noi stessi nel tempo
di Fabrizio Coli

Una cittadina rurale della provincia americana, fra distese di campi, granai e macchine agricole. Anni 80, forse: tutto è imprecisato, soprattutto il tempo. Grandi robot dall’aria malconcia e vetusta si aggirano fra le fattorie circostanti. Boschi e laghi custodiscono misteriosi...

Un castello di carta, più che una casa
di Nicola Mazzi

Le aspettative erano molto alte per la quarta stagione di una delle serie tv più popolari degli ultimi anni: La casa di carta. Aspettative, diciamolo subito, che in buona parte sono state disattese. I famosi rapinatori spagnoli con la maschera di Dalì, guidati dall’altrettanto noto...