Voti d'aria

Postate, qualcosa resterà
di Paolo Di Stefano

Diciamo la verità, nell’epoca della post verità la verità è diventata un’opinione. Cioè spesso una bugia. Per esempio: «Il cane è un felino» è una falsità, ovvero una post verità. Idem «il felino è un cane», «l’insetto è un cane». Tutte post verità. A ripensarci alla luce di Donald...

Postille filosofiche

La rete e il bene ultimo
di Maria Bettetini

In pochi minuti ho saputo, questa mattina, che Warren Beatty ha letto la busta sbagliata alla cerimonia degli Oscar, che Fergie, la cantante, è inciampata mentre allietava la serata di Vogue a Palazzo Reale, durante la settimana della moda di Milano. Che quella stessa sera ha visto i...

In fin della fiera

Storie di stadi
di Bruno Gambarotta

Se si tratta di costruire uno stadio per il gioco del calcio perdiamo tutti la testa. Non solo a Roma. Esaminiamo il caso di Torino. Si dice: i torinesi praticano la virtù della prudenza, sono contrari a «fare il passo più lungo della gamba», detestano lo spreco. Per dimostrare...

Voti d'aria, home page rubrica

Anzi no, anzi boh
di Paolo Di Stefano

Miglior film dell’anno? «The winner is… La La Land! Anzi no, Moonlight! Anzi no, Manchester By the Sea! Anzi no, Moonlight. Anzi no, Arrival! Anzi no, La La Land… Anzi no. Boh, anzi sì, anzi no, anzi ma…». Chi ha vinto l’Oscar quest’anno? Boh, chi sarà? Vuoi vedere che tra un paio di...

Postille filosofiche

Scatole a cuore, piene di aspirina
di Maria Bettetini

Senza vergogna, una festa così fragile come San Valentino viene sfruttata da commercianti e organizzatori dei campi più disparati. La crisi non accenna a passare, servono ragioni in più per comprare: dopo l’esplosione natalizia, mentre dal 24 dicembre molti negozi fanno sapere di...

In fin della fiera, home page rubrica

Pregiudizi vittime di pregiudizi
di Bruno Gambarotta

Il pregiudizio universale è l’indovinato titolo di un libro pubblicato lo scorso anno dalla casa editrice Laterza. Il sottotitolo lo definisce «un catalogo d’autore di pregiudizi e luoghi comuni». Gli autori coinvolti sono 87, tutti italiani meno uno, il compianto Zygmunt Bauman,...

Voti d'aria

La sfida dei «contenuti di spessore»
di Paolo Di Stefano

La notizia è questa: «Playboy», il noto mensile erotico americano nato nel 1953 e rivolto al pubblico maschile, ha fatto marcia indietro. Nel marzo 2016 aveva annunciato di rinunciare al nudo in copertina, ma la settimana scorsa ci ha ripensato. Cooper Hefner, figlio venticinquenne...

In fin della fiera, home page rubrica

Un libro pieno di segreti fruttati
di Bruno Gambarotta

Torino è ricca di musei ma il più originale e forse unico al mondo è «Il Museo della Frutta» che presenta la collezione di mille e più «frutti artificiali plastici» modellati nella seconda metà dell’Ottocento da Francesco Garnier Valletti, nato a Giaveno (provincia di Torino) nel...