In fin della fiera

I testi parlano, ascoltiamoli!
di Bruno Gambarotta

A proposito di vacanze. Sono stato bambino durante la guerra e poi ragazzo nei primi anni del dopoguerra, quando il mondo si divideva fra chi andava in villeggiatura e chi non si allontanava mai da casa. La mia famiglia apparteneva alla seconda categoria. Abitavo ad Asti, una piccola...

Voti d'aria, home page rubrica

Il principe metafisico
di Paolo Di Stefano

«Siamo uomini o caporali», «Oddio, desto o son sogno?», «Ogni limite ha una pazienza» eccetera. Sono alcune (poche, troppo poche) delle frasi famose pronunciate da Sua Altezza Conte Palatino e Cavaliere del Sacro Romano Impero Antonio Griffo Focas Flavio Angelo Ducas Comneno...

Postille filosofiche

Il corpo cancellato
di Maria Bettetini

«È ormai venuta l’ora di andare: io a morire, e voi, invece, a vivere. Ma chi di noi vada verso ciò che è meglio, nessuno lo sa, solo il dio lo sa». Parole dell’apologia, della difesa di Socrate davanti alle insulse delazioni dei concittadini, così come ce le racconta, da ventitré...

Voti d'aria

Vita agra due punto zero
di Paolo Di Stefano

Sessant’anni fa usciva da Feltrinelli il primo «romanzo» di Luciano Bianciardi, Il lavoro culturale (5+), un libro ironico, a tratti satirico, tra narrazione autobiografica, saggio sociale e pamphlet: il toscano Bianciardi vi narrava la voglia di cambiare dei giovani nel dopoguerra e...

Postille filosofiche

L'eterna ricerca della felicità
di Maria Bettetini

Più di cento: questo il numero dei libri sulla felicità pubblicati in italiano nel 2017, quindi in tre mesi. Da come trovare la felicità nello yoga alla felicità di golose ricette, da come risorgere dopo una storia finita a esercizi di magia per vivere felici. Manuali in cui la...

In fin della fiera, home page rubrica

«Scusi ma ci conosciamo?»
di Bruno Gambarotta

I saggi consigliano di registrare su un diario i sintomi e le conseguenze del trascorrere del tempo. Aiuta a fronteggiarli. Io ci provo. Tanto per cominciare, bisognerebbe imitare Luciano De Crescenzo: se gli capita di conoscere qualcuno, subito lo mette in guardia, scusandosi in...

In fin della fiera, home page rubrica

Il primo caso di Wilamowitz-Moellendorff
di Bruno Gambarotta

Ho perso la zia di mia moglie e siccome lei sa che non la posso soffrire, pensa che io l’abbia fatto apposta. Invece la colpa è dei regolamenti dell’ospedale dove l’avevo accompagnata per una visita di controllo, prenotata da otto mesi. L’ho persa quando mi sono messo in fila davanti...

Postille filosofiche

Chi parla male pensa male vive male
di Maria Bettetini

L’unità della persona è un dato di fatto che ci viene incontro ogni giorno. Quando una buona notizia cancella quel fastidioso mal di testa, quando il brutto tempo ci fa iniziare la giornata con lo sguardo di un pitbull alla catena. Quando il troppo amore fa sì che non vediamo,...