Quaderno a quadretti

Le nuove povertà/2
di Lidia Ravera

Certe frasi è meglio se te le tieni dentro. Anche se marciscono, e ti avvelenano il sangue. Per una frazione di secondo Betta valutò l’ipotesi di consegnarsi alla disperazione. Mettersi a letto. Ingoiare una manciata di sonniferi. L’avrebbe fatto, ma prima doveva mettere Sara in...

Voti d'aria

La perdita del tempo ritrovato
di Paolo Di Stefano

Chiedo aiuto ad Anteprima, la «spremuta» dei giornali di Giorgio dell’Arti, che mi arriva ogni mattina sull’Ipad (5½), per cercare di cogliere il succo aspro delle nostre giornate (di certe nostre giornate). Lasciamo perdere gli ordinari litigi all’interno del governo italiano...

In fin della fiera, home page rubrica

Evviva l’ipocondria
di Bruno Gambarotta

Lorenzo Marone pubblica da Einaudi l’Inventario di un cuore in allarme dove compie una disanima, molto divertente, delle varie forme che nella sua vita assume l’ipocondria. Non solo i neuroni-specchio, esistono anche i libri-specchio: leggendoli, le nostre emozioni respirano in...

Un mondo storto

Lo studioso della mafia dice
di Ermanno Cavazzoni

Come sconfiggere la mafia? Il problema – ha detto un rinomato studioso di Palermo – è mal posto. La mafia è un sistema affaristico e di potere alternativo allo Stato parlamentare. Un giorno semplicemente la mafia si potrebbe sostituire allo Stato e ai partiti come sistema sociale...

Quaderno a quadretti

Le nuove povertà/1
di Lidia Ravera

Della loro povertà avevano sempre riso. Non della povertà in generale. A quella, se capitava di parlarne, dedicavano la sommessa indignazione con cui si stigmatizzano le Grandi Ingiustizie Mondiali. Non li riguardava da vicino. Si materializzava in bambini nudi con la pelle scura,...

In fin della fiera

Prove d'orchestra
di Bruno Gambarotta

Fffortissimo è un libro che solo Alberto Sinigaglia era in grado di scrivere, grazie alla sua famigliarità con i grandi direttori d’orchestra. Leggerlo ha voluto dire per me tornare indietro nel tempo, ricordando gli anni, dal ’62 al ’65, trascorsi all’Auditorium di Torino, in...

home page rubrica, A video spento

Persuasione istituzionale
di Aldo Grasso

Quando va in onda per la prima volta la serie tv Homeland, (il 2 ottobre 2011 sul canale premium cable Showtime), sono trascorsi dieci anni dagli attentati dell’11 settembre e gli Stati Uniti stanno facendo i conti con la faticosa ricostruzione di un’identità ferita e con gli ultimi...

In fin della fiera, home page rubrica

Fai sempre la domanda giusta
di Bruno Gambarotta

Il buon vecchio Raymond Carver amava pescare i salmoni nel fiume dietro casa. Una volta il buio della sera lo sorprende in piedi in mezzo al fiume; a un tratto avverte nell’acqua una presenza misteriosa che gli sfiora gli stivali e gli procura un lungo brivido di paura. Scrive nella...