Postille filosofiche

In porta c’era una donna
di Maria Bettetini

Ecco, ci risiamo. È esplosa la mania del calcio. Finisce la Nations League, comincia il cuore degli Europei, e poi assistiamo al fervore sorto intorno alle nazionali femminili che combattono per la coppa del mondo. Nella comunità dei filosofi, vivi o morti, quest’ultima è la notizia...

In fin della fiera

Un selfie con Soldati o con Pavese?
di Bruno Gambarotta

Quest’anno il Salone del Libro di Torino è stato anche il Salone degli anniversari. Che a me, lettore adolescente di Plutarco, ha fatto tornare la voglia di immaginare le Vite Parallele del nostro tempo, prime fra tutte quelle dedicate a Primo Levi e a Fausto Coppi, ricordati al...

Voti d'aria, home page rubrica

Stroncate, stroncate, qualcosa resterà
di Paolo Di Stefano

Quanto ci mancano le stroncature! Quelle belle, sincere stroncature di una volta. Non le pensose, incolori, insapori, inodori pseudorecensioni di oggi, di questa nostra notte dove tutti i gatti sono bigi: tutti i libri sono da buoni ad abbastanza buoni a discreti, comunque...

Postille filosofiche

Ridateci le vere cattive
di Maria Bettetini

Il poeta è un fingitore, affermava forse Pessoa, mai fidarsi delle citazioni isolate. Ma che cosa potrebbe accadere se un fingitore non fosse un poeta? altro che gambe corte e naso che si allunga. Partiamo dal passato remotissimo, scrive Oscar Wilde nel suo Elogio della menzogna. La...

In fin della fiera

Implacabile Ceronetti
di Bruno Gambarotta

Guido Ceronetti, nato a Torino e morto a Cetona, ha voluto riposare nel cimitero di Andezeno, paese di origine dei suoi genitori. Ancora in vita e molti anni prima di morire, aveva preso la saggia decisione di destinare il suo archivio alla biblioteca di Lugano. Il Comune di...

Voti d'aria, home page rubrica

L’amico tenero e spavaldo
di Paolo Di Stefano

Che ne saprei dell’amicizia se non avessi (avuto) grandi amici molto diversi tra loro. Ci sono amicizie fatte per andare d’accordo grazie alle somiglianze e ci sono amicizie fatte per andare d’accordo grazie alle dissomiglianze. Con Franco è stata una lunga amicizia del secondo...

Postille filosofiche

Percorsi diversi
di Maria Bettetini

Tra gli studenti, non sono poche le ragazze coperte da un velo, più spesso un foulard drappeggiato con eleganza. Ci sono anche studenti musulmani maschi, più difficilmente riconoscibili. Tutti loro sono semplicemente studenti, quindi come tali formano gruppetti e arrivano in ritardo....

L’amico tenero e spavaldo
di Bruno Gambarotta

Che ne saprei dell’amicizia se non avessi (avuto) grandi amici molto diversi tra loro. Ci sono amicizie fatte per andare d’accordo grazie alle somiglianze e ci sono amicizie fatte per andare d’accordo grazie alle dissomiglianze. Con Franco è stata una lunga amicizia del secondo...