Linguaggio inclusivo... Manteniamo la calma
di Stefano Vassere

Con l’irrequieto mondo dei social media, il dibattito sul linguaggio inclusivo condivide almeno una caratteristica: si infiamma subito, spesso indipendentemente dai buoni propositi di chi vi si avvicini e spesso al di là di ogni tentativo di riportarlo su un terreno di...

Le Orsoline, Ermiza, Alfonsina e le altre
di Bruno Soldini

Leggere di suore e di conventi potrebbe sembrare noioso: ci s’immagina una vita piatta fatta di rosari e giaculatorie. Invece non è così. L’indagine storica scritta da Miriam Nicoli e Franca Cleis Un’illusione di femminile semplicità, gli Annali delle Orsoline di Bellinzona è ricca e...

Omaggio a Carmelo Bene, geniale poeta-attore
di Daniele Bernardi

Ricordato da Carmelo Bene (Campi Salentina, 1937 – Roma, 2002), nella sua autobiografia-intervista scritta a due mani con Giancarlo Dotto, come «il caso più eclatante di alta femminilità» mai riscontrato in un uomo e «unico, vero, grande amore della (…) vita», Jean Paul Manganaro...

Il primo romanzo horror di Daniel Kehlmann
di Luigi Forte

Daniel Kehlmann non manca mai di sorprenderci. Lo scrittore, bavarese di nascita ma viennese d’adozione, classe 1975, nel suo ultimo romanzo Te ne dovevi andare, che Feltrinelli presenta nell’ottima traduzione di Monica Pesetti, si è intrufolato tra le pagine di Stephen King quasi...

Viale dei ciliegi
di Letizia Bolzani

Arnold Lobel, Favole, Babalibri (Da 5 anni) «Non potrei immaginare un lavoro più bello che fare libri per bambini»: una naturalezza, quasi un continuo stato di grazia, sembra scaturire dalla matita di questo grande autore americano di origini ebraiche, che grazie all’editore...

Voltaire, un turbine in Romandia
di Pietro Montorfani

Non ho mai nascosto la mia predilezione per la collana I Cristalli dell’editore Dadò, che da un quarto di secolo offre regolarmente in italiano i migliori titoli della produzione francofona e germanofona, contribuendo come poche altre iniziative culturali ad alimentare, alle nostre...

Il femminismo è per tutti, parola di bell hooks
di Laura Marzi

Bell hooks (pseudonimo di Gloria Jean Watkins), la filosofa e docente femminista scomparsa a novembre dello scorso anno, sosteneva apertamente che questo libro lo aveva scritto prima per gli uomini e poi per le donne, perché nella società tutti e tutte dovevano poter comprendere e...

La penna chirurgica e poetica di Florence Aubenas
di Sandra Sain

ll new journalism, formula inaugurata e teorizzata da Tom Wolf nel 1973, non è più una novità ed è, anzi, parte integrante e consolidata del panorama letterario contemporaneo. I principi cardine enunciati da Wolf per definire questa, allora, inedita fusione tra letteratura e...