Banca nazionale, i motivi della perdita
di Ignazio Bonoli

L’enorme perdita subita dalla Banca nazionale svizzera (Bns) ha suscitato molte emozioni, senz’altro favorite dai titoli usati dai media, nell’opinione pubblica svizzera. La cifra – 95,2 miliardi di franchi – è senz’altro ragguardevole, anche perché subita nell’arco di soli sei mesi....

Se mancano chef e camerieri
di Romina Borla

Cuochi, camerieri e capi sala mancano anche in Svizzera. E non da ieri. Già un anno fa Casimir Platzer, presidente di GastroSuisse, dichiarava: «Abbiamo grandi difficoltà a trovare lavoratori soprattutto qualificati, il problema esiste da tempo ma si è acuito con la pandemia»....

Corsa a ostacoli per salvare le riforme
di Ignazio Bonoli

Il Consiglio federale ha deciso di indire la votazione popolare sulla riforma dell’AVS il prossimo 25 settembre. Toccherà, quindi, al popolo decidere se è d’accordo con le Camere federali che hanno votato a maggioranza questa riforma, oppure di accettare le tesi dei referendisti che...

Tra overdose di referendum e astensionismo
di Luca Beti

Ogni tre mesi arriva puntuale nella buca delle lettere: la busta con il materiale per le prossime votazioni federali. È un appuntamento fisso nelle domeniche degli svizzeri e delle svizzere (che ieri si sono espressi su cinema, trapianti e Frontex). Nel 2021 si è votato su 13 oggetti...

Aborto, le regole in Svizzera
di Romina Borla

Il dibattito sul diritto all’aborto infiamma gli animi negli Stati Uniti, come spiega l’articolo di Luisa Betti Dakli. E continua a essere argomento sensibile anche alle nostre latitudini. Ma quali sono le regole valide nel nostro paese? Secondo le disposizioni del Codice penale...

Tutelare meglio lo spazio Schengen
di Alessandro Carli

Il 15 maggio dovremo pronunciarci sul contributo svizzero al potenziamento della rete di sicurezza dello spazio Schengen, del quale il nostro paese fa ufficialmente parte dal 12 dicembre 2008. La sorveglianza delle frontiere esterne e la sicurezza dello spazio Schengen, nel quale le...

Sostenere la cinematografia elvetica
di Alessandro Carli

Altro tema in votazione il 15 maggio: la modifica della legge sul cinema. Il popolo dovrà decidere se obbligare anche i servizi di streaming video come Netflix, Amazon Prime e Disney ad attribuire alla cinematografia svizzera il 4% dei ricavi ottenuti nella Confederazione (le...

Energia, il piano di salvataggio della Confederazione
di Ignazio Bonoli

La forte crescita di prezzi dell’energia ha impressionato tutti. Anche gli automobilisti, che hanno visto il prezzo della benzina e del diesel salire ben oltre i 2 franchi il litro. Alcuni sono corsi ai ripari, riducendo l’uso dell’automobile, altri, particolarmente in Ticino,...