Macri esce rafforzato
di Angela Nocioni

L’Argentina si prepara alle legislative del 22 ottobre spaccata a metà. Il voto, che arriva a metà del mandato quadriennale del governo e serve a rinnovare la maggioranza degli scranni del Congresso, è tradizionalmente nella politica argentina un test fondamentale per valutare la...

La logica perversa di Kim
di Lucio Caracciolo

Un paese relativamente minore, fino a pochi anni fa sull’orlo del collasso per carenza di cibo, può dare scacco alla massima potenza mondiale e al resto del mondo. Questa è la principale lezione che si può oggi trarre dalle provocazioni nordcoreane, culminate il 29 agosto nel lancio...

Xi Jinping in marcia verso il potere assoluto
di Beniamino Natale

Il segretario del Partito Comunista Cinese Xi Jinping, che ricopre anche le cariche di presidente della Commissione Militare Centrale e di presidente della Repubblica Popolare Cinese, ha messo a segno in luglio e agosto una serie di importanti colpi nella sua Lunga Marcia verso il...

Ong nel mirino
di Alfredo Venturi

La nave si chiama Iuventa, è un vecchio peschereccio ristrutturato, batte bandiera olandese e fa capo a Jugend Rettet, un’organizzazione giovanile con sede a Berlino. Incrociava nel tratto di mare compreso fra Libia e Sicilia per portare in sicurezza i migranti che sulle loro...

Condannati ad essere separati in casa?
di Federico Rampini

L’America che non lo ha votato l’8 novembre 2016 (cioè la maggioranza, con tre milioni di voti in più a favore di Hillary Clinton a livello nazionale) decreta il fallimento precoce di una presidenza inaudita, grottesca, distruttiva. Lui tira avanti come nulla fosse, allergico ai...

Fugge la pm chavista nemica di Maduro
di Angela Nocioni

Un motoscafo l’ha portata in gran fretta lontano dalla costa venezuelana, da lì un volo privato l’ha presa e depositata in Colombia. Prima che Maduro ne ordinasse l’arresto per chissà quale accusa penale, prima che qualcuno le sparasse sotto casa. La destituita procuratrice della...

Guerra di confine sull’Himalaya
di Francesca Marino

«Da settimane ormai la Cina minaccia l’India di terribili conseguenze per ciò che definisce “l’intrusione nel plateau di Doklam”. E sono in parecchi in India a essere sinceramente preoccupati dall’aggressività cinese, parte di un disegno intimidatorio che va avanti da molti anni. Un...

Charlottesville, l’ultimo strappo
di Federico Rampini

Il vero Donald Trump getta la maschera: sdogana l’estrema destra razzista, provoca turbamento e critiche anche fra i repubblicani. Più un fuggi fuggi di top manager che si dimettono dal ruolo di consiglieri della Casa Bianca, costringendo il presidente a sciogliere due di quegli...