Fine del Califfato a Raqqa
di Marcella Emiliani

Il terrorismo islamico che voleva farsi «Stato» ha perso Raqqa, la sua capitale in Siria, dopo aver perso la sua capitale irachena, Mosul, liberata dalle Forze armate di Baghdad il 9 luglio. Lo hanno annunciato il 17 ottobre scorso le Forze democratiche siriane (Fds), un’alleanza di...

«Catalogna al voto»
di Angela Nocioni

«Se il governatore Puigdemont rimane in questa irresponsabile ambiguità, se continua a chiedere dialogo a parole ma poi lo nega nei fatti perché vuole un confronto solo a patto che si accetti a priori una illegale secessione, noi socialisti daremo tutto il nostro appoggio al ritorno...

Giro di valzer per la destra
di Marzio Rigonalli

Dopo la Francia, la Gran Bretagna e la Germania, l’Austria è stato quest’anno l’ultimo paese a svolgere le elezioni legislative. Elezioni che, come è noto, hanno registrato una svolta a destra, con la vittoria dell’ÖVP (popolari), guidata dal trentunenne ministro degli esteri...

Una rivoluzione non dichiarata
di Lucio Caracciolo

Fra poco tempo sapremo se ed eventualmente come la Catalogna sarà una repubblica indipendente oppure resterà una regione più o meno autonoma del Regno di Spagna. Dopo la dichiarazione di «indipendenza sospesa», letta da Carles Puigdemont davanti al parlamento catalano, e gli otto...

Perché tanta voglia di indipendenza?
di Gabriele Lurati

Mancanza di rispetto. Questa è la prima risposta che danno i catalani che hanno sposato la causa indipendentista, quando nelle inchieste demoscopiche viene posto loro la domanda del perché si siano radicalizzati. Questa voglia di secessionismo, condivisa da persone che mai in passato...

Battiamoci contro la congiura indipendentista
di Mario Vargas Llosa

«Cari amici. Tutti popoli della storia hanno vissuto momenti in cui la ragione viene spazzata dalla passione. È vero che la passione può essere generosa e altruista quando ispira la lotta alla povertà e alla disoccupazione. Ma la passione può essere pericolosa e distruttiva quando...

Trono di Brexit
di Cristina Marconi

Quello di Downing Street è un trono che nessuno vuole. O per lo meno non ora. I pretendenti in teoria non mancano, anzi abbondano, ma in questa fase storica, con la Brexit ancora in altissimo mare non solo da un punto di vista negoziale ma anche meramente ideologico, la maggioranza...

Pugno duro di Pechino contro l’Islam
di Beniamino Natale

Le autorità cinesi li chiamano «centri per la formazione professionale». Però ci si entra, come ha dichiarato un testimone ai reporter di Radio Free Asia (RFA), «in manette e con un cappuccio nero sulla testa». Secondo l’emittente, che è finanziata dalle autorità statunitensi,...