Guerra del Golfo. Continua.
di Federico Rampini

Siamo entrati nel 41esimo anno della Guerra del Golfo, quella che oppone l’Iran agli Stati Uniti, all’Arabia saudita, a Israele, con l’Iraq schiacciato in mezzo a questi contendenti e talvolta coinvolto da una parte o dall’altra. Solo in quest’ottica storica di lungo periodo – che va...

L’Iran colpito al cuore
di Lucio Caracciolo

Fiumi d’inchiostro sono stati versati sulla nuova crisi Iran-Stati Uniti, segnata il 3 gennaio dall’assassinio del generale Soleimaini per mezzo di un drone americano e dalla per ora moderata risposta iraniana, sei giorni dopo. È molto presto per valutarne l’impatto geopolitico,...

La mossa di Erdogan
di Marcella Emiliani

«In Libia ci sono già 2500 mercenari russi e 6000 soldati sudanesi, perché non dovrebbero esserci anche i turchi?». È con queste premesse che l’8 gennaio scorso il signore di Ankara, Recep Tayyp Erdogan, ha inviato in Libia un primo esiguo contingente delle proprie truppe scelte a...

Mosca e Ankara sulla scena libica
di Alfredo Venturi

L’attivismo di Turchia e Russia sullo scacchiere libico ha radici lontane che affondano nella storia dei due imperi, ottomano e zarista. Costantinopoli fu padrona fin dal Cinquecento delle province di Tripolitania e Cirenaica, alle quali dovette rinunciare il 18 ottobre 1912, quando...

Francia, è ancora scontento
di Marzio Rigonalli

La Francia è un paese che, periodicamente, viene scosso da conflitti sociali, le cui radici risalgono lontano nel tempo. Nei tempi moderni, il conflitto più violento è avvenuto 50 anni fa, nel  Maggio 1968, ricordato come il più grande movimento francese di contestazione...

La Cina più ancora dell’America
di Federico Rampini

Sarà Donald Trump, con l’aiuto di Boris Johnson, a lasciare la sua impronta sull’anno che si è appena concluso. Leader anomalo per molti di noi, forse; non per chi lo ha votato. Corpo estraneo maledetto dall’establishment e dalle élite, ma tutt’altro che eccezionale: se si allarga lo...

Che caldo fa nel Mediterraneo?
di Lucio Caracciolo

La temperatura del corpo varia a seconda di dove poggi il termometro. Metterlo nel posto sbagliato produce un responso alterato. Dove conviene oggi prendere la febbre al pianeta, se lo scopo è coglierne le principali dinamiche geopolitiche? Suggeriamo il Mediterraneo meridionale. È...

La ruota della fortuna
di Alfio Caruso

Che la situazione del Belpaese sia grave, ma non seria – leggendario aforisma di Ennio Flaiano – lo testimonia l’ultima esternazione del nostro ministro degli Esteri, a sua insaputa, Luigi Di Maio. Ha infatti annunciato di «voler far tornare la felicità nelle case degli italiani». Ci...