Quando la superbia non va in rete
di Lucio Caracciolo

La paradossale vicenda della Superlega di calcio, lanciata con un blitz mediatico di domenica notte e naufragata poco dopo, racconta il tempo in cui viviamo. Sotto almeno tre profili: l’elitismo, la geopolitica europea e il senso dello sport. L’operazione era infatti quanto di più...

Messico, rifugio di migranti e piccoli fantasmi
di Angela Nocioni

«C’è una qualità che vi accomuna tutti: il coraggio!». Con queste parole il presidente degli Stati uniti Joe Biden ha salutato qualche settimana fa un centinaio di immigrati durante una cerimonia per la conquista della cittadinanza statunitense. Finiscono qui le belle notizie per le...

La debolezza dell'Europa
di Marzio Rigonalli

Nei primi mesi di quest’anno, l’Unione europea ha vissuto alcuni episodi che mostrano quanto le è difficile imporsi come soggetto internazionale di primo piano. Ne citiamo tre: la visita a Mosca in febbraio di Josep Borrell, l’alto rappresentante dell’Ue per gli affari esteri e la...

La mente, l'anima e il cuore dell'Iran
di Enrico Martino

Un Paese ancora sospeso, a quasi mezzo secolo dalla rivoluzione islamica, tra un crescente desiderio di normalizzazione e un ottovolante geopolitico che anche negli ultimi anni non si è fatto mancare nulla: dalla rottura degli accordi sul nucleare alle nuove sanzioni americane sullo...

Dietro l’incidente alla centrale di Natanz
di Daniele Raineri

In teoria il programma atomico dell’Iran è una delle imprese scientifiche (e militari) meglio protette del mondo. Il regime iraniano sa alla perfezione che l’intelligence di Israele dedica molto tempo e una quantità enorme di risorse allo scopo di bloccare l’arricchimento dell’uranio...

Coronavirus, l’India come il Titanic
di Francesca Marino

Le immagini sono quelle di sempre, quelle di prima che il Coronavirus cambiasse il mondo: qualche milione di pellegrini, donne, bambini, vecchi e giovani, ammassati dentro a qualche centinaio scarso di metri quadri sulle rive del Gange, ad Haridwar, che aspettano con ansia il loro...

L’Irlanda del nord e i suoi «troubles»
di Cristina Marconi

Quando nel giugno scorso Bobby Storey è morto, al suo funerale sono andate duemila persone. C’erano tutti, compresa la vice prima ministra nordirlandese Michelle O’Neill e l’ex leader dello Sinn Fein, Gerry Adams. Capita quando uno è stato militante e capo dell’intelligence dell’Ira,...

Liquidare la Russia e isolare la Cina
di Lucio Caracciolo

Gli Stati Uniti hanno deciso di buttare fuori pista la Cina entro questo decennio. La Cina ha giocato la carta russa per impedirlo, stringendo una quasi inedita intesa con la Russia. Per la prima volta dalla seconda guerra mondiale gli americani si trovano quindi a fronteggiare due...