L’Europa che piace a Trump
di Federico Rampini

Il Guastatore Capo è venuto a godersi lo spettacolo del caos europeo, a cui ha dato qualche contributo aggiuntivo. Donald Trump è stato a Londra, poi in Irlanda e Francia per le commemorazioni del D-Day, il 75esimo anniversario dello sbarco in Normandia. La circostanza è solenne,...

È il Regno Unito la vera posta in gioco
di Lucio Caracciolo

La partita del Brexit non riguarda tanto la permanenza del Regno Unito nell’Unione Europea quanto l’esistenza stessa di quell’antica monarchia imperiale. Il referendum di tre anni fa mirava infatti, nelle intenzioni dei suoi promotori – inglesi conservatori più o meno radicali – a...

Dazi, si apre anche un fronte messicano
di Angela Nocioni

In assoluta controtendenza rispetto all’ascesa delle destre ai governi dei principali paesi latinoamericani e nel bel mezzo di un grande scontro politico con l’amministrazione Trump sulla questione migratoria, si rafforza in Messico il consenso al Movimiento Regeneración Nacional...

Le vittime del «corridoio» fra Cina e Pakistan
di Francesca Marino

Circa tremila dollari di anticipo e 250-300 dollari al mese fino a raggiungere una somma che varia tra i 12’000 e i 25’000 dollari americani. Che, tradotto in rupie pakistane, fa una somma di tutto riguardo. Se sei di nazionalità cinese è questo il prezzo di mercato, a Islamabad e...

Anche «The Economist» ascolta Greta
di Christian Rocca

Sappiamo ormai tutto dei cambiamenti climatici causati dal surriscaldamento terrestre e dei rischi che corre il pianeta, nonostante i negazionisti e i fatalisti su Twitter e alla Casa Bianca non facciano mancare all’opinione pubblica una versione meno catastrofista. Da una parte ci...

Farage non invaderà Westminster
di Cristina Marconi

I più ottimisti notano che il voto europeo ha meccanismi troppo diversi da quelli delle elezioni generali: il 31,7% del Brexit Party non si tradurrà necessariamente in un’invasione di Westminster. I più pessimisti pensano che gli euroscettici dominano da tre anni il dibattito e che...

Parliamo europeo
di Paola Peduzzi

Più di duecento milioni di elettori europei, un’affluenza record, una larga maggioranza alle forze europeiste. Le elezioni europee della sopravvivenza, quelle dello scontro tra le forze nazionaliste e le forze a protezione del progetto europeo, hanno consegnato un Europarlamento che...

La Lega sopra le Stelle
di Alfredo Venturi

L’hanno scelto più di nove milioni di elettori, oltre un terzo dei votanti, e ora Matteo Salvini si appresta a incassare il dividendo del suo trionfale successo. Si era messo in testa di «cambiare l’Italia e cambiare l’Europa», ma il mancato sfondamento delle forze sovraniste...