Sicurezza in crisi
di Anna Zafesova

Vladimir Putin è stato l’ultimo leader internazionale a mandare le sue congratulazioni per la vittoria a Joe Biden, quasi fuori tempo massimo, in un gesto che voleva essere uno sgarbo e che inaugura una stagione diplomatica di estrema tensione tra Mosca e Wasghington. La...

Chiaroscuri di un papato
di Luciana Caglio

Tutto è cominciato la sera del 13 marzo 2013, quando il neoeletto papa Francesco saluta la folla con l’ormai storico «Fratelli e sorelle, buona sera». Niente latino, niente proclami solenni e, invece, le parole semplici, usate nei rapporti fra la gente comune, in una quotidianità da...

Si spengono le luci, non il Natale
di Alfredo Venturi

Natale-tregua o Natale-lockdown? Il ricordo corre a un episodio di oltre un secolo fa. È il 25 dicembre del 1914, primo inverno di guerra, quando fra le trincee del fronte occidentale esplode improvvisa e spontanea una fragile pace. I soldati francesi e tedeschi depongono...

Natale senza «Che»
di Angela Nocioni

La banconota da tre pesos con la faccia del «Che» Guevara e il biglietto con stampate le palme rosse dei pesos convertibili in dollari, i Cuc. Questo sarà l’ultimo Natale per entrambi, l’ultimo Natale a doppia valuta a Cuba. I vecchi pesos socialisti, in realtà, non li vuole più...

Un amaro congedo
di Lucio Caracciolo

Dopo sedici anni, l’autunno prossimo finirà, salvo sorprese, finirà, il cancellierato di Angela Merkel. E con ciò «das Mädchen», «la bambina», come la chiamava con disprezzo l’artefice dell’unità tedesca, Helmut Kohl, ha conquistato un posto nella storia. Un bilancio di questo...

Le scelte (rischiose) di Joe
di Federico Rampini

Un afroamericano alla guida del Pentagono per la prima volta nella storia. Un ispanico come segretario alla Sanità, Ministero-chiave per gestire le vaccinazioni. Un’asiatica per negoziare con la Cina. Joe Biden continua a comporre il suo futuro esecutivo all’insegna dell’inclusione:...

La forza delle armi
di Francesca Mannocchi

«Abbiamo visto Gasser portato via, fuori dalla procura, su un furgone della polizia. Ha fatto appena in tempo a gridare alla moglie: “Miriam, saluta i ragazzi, ti amo”». Queste le parole scritte sui social dallo staff di EIPR, Egyptian Initiative for Personal Rights, il giorno dopo...

V-Day senza accordo sulla Brexit
di Cristina Marconi

V-Day, perché la pandemia non sarà esattamente come una guerra ma il D-Day sarà per sempre il giorno della svolta, dell’inizio della fine di una situazione di sofferenza. E quindi l’inizio del più vasto programma di vaccinazioni della storia britannica ha seguito una coreografia in...