Il Nobel che fa orrore
di Luisa Betti Dakli

La decisione di assegnare il premio Nobel per la letteratura allo scrittore austriaco filo-serbo Peter Handke, non è andata giù alle Žene Srebrenice (Donne di Srebrenica), gruppo che raccoglie le madri, mogli, figlie e sorelle delle vittime del genocidio compiuto dai serbi nella...

Un richiamo all’antico Patto nazionale
di Lucio Caracciolo

Il 9 ottobre truppe turche hanno cominciato ad avanzare in una fascia di territorio della Siria settentrionale oggi sotto controllo curdo. Obiettivi: spezzare il collegamento fra le milizie locali curde e quelle «sorelle» attive in Anatolia; creare una zona cuscinetto fra Turchia e...

La guerra del Rojava
di Francesca Marino

Rojava, in curdo, significa «l’Occidente». Un occidente stretto dal 2014 tra Turchia e Siria che rischia adesso di scomparire per sempre inghiottito dalle strategie di Erdogan ma, soprattutto, di Trump. Che, come quasi tutti i suoi predecessori, sembra possedere un talento speciale...

Trump tradisce il popolo curdo
di Federico Rampini

L’isolazionismo di Donald Trump rischia di infliggere un costo tremendo sul popolo curdo. Ma insieme ai curdi che lottano per la sopravvivenza, il mondo intero deve interrogarsi su quel che significa l’abbandono della Siria settentrionale da parte di Washington. È un atto che va...

L’eccezione portoghese
di Gabriele Lurati

«Il potere logora chi non ce l’ha», sosteneva Giulio Andreotti. Il celebre aforisma del defunto politico italiano sintetizza bene il risultato elettorale emerso dal voto del 6 ottobre scorso in Portogallo. Gli elettori lusitani hanno infatti premiato il primo ministro António Costa...

Indigeni infuriati contro Moreno
di Angela Nocioni

La crisi politica in Ecuador precipita nel confronto di piazza tra decine di migliaia di indigeni armati di pietre e i reparti antisommossa della polizia. Il governo del presidente Lenin Moreno è in bilico, il rischio che gli agenti aprano il fuoco sulla folla è alto. Martedì notte,...

Il rischio Italia
di Lucio Caracciolo

L’Italia resta un paese a rischio per l’Eurozona e per la Nato. La prova di questo non invidiabile privilegio emerge da una lettura non troppo provinciale della crisi di governo estiva e della sua provvisoria conclusione. Gran parte della stampa italiana e internazionale vi ha...

Giorni ovvero un’eternità
di Cristina Marconi

L’unica, per sopravvivere, è la fuga in avanti: Boris Johnson ha incassato talmente tante sconfitte in soli due mesi che tocca darsi una spolverata e fingere che fossero tutte vittorie. Cercando di dare il più possibile la colpa dei suoi fallimenti agli altri, possibilmente...