Bonino-Meloni: zia e sorella d’Italia
di Alfio Caruso

Emma Bonino è la zia delle cause giuste, Giorgia Meloni è la sorella d’Italia impegnata a far rigare dritto, lei così minuta, i rissosi fratelloni. Senza la Bonino, e il suo mentore Pannella, avremmo tanta inciviltà in più e tanti diritti in meno. Peccato, che la rispettino, la...

Largo alle donne!
di Alfredo Venturi

Settantatré voti a favore, centonovantasei contro, dunque le donne restino a casa, niente partecipazione elettorale per loro. È l’estate del 1867, evidentemente i tempi non sono ancora maturi perché il Regno Unito possa sbarazzarsi di quello che John Stuart Mill, filosofo, economista...

Nordcoreani superstar
di Giulia Pompili

Lo storico viaggio in Corea del Sud di una delegazione nordcoreana di altissimo livello per celebrare le Olimpiadi invernali in corso a Pyeongchang è considerato da molti il capolavoro diplomatico di Moon Jae-in, presidente sudcoreano eletto lo scorso anno dopo una turbolenta...

Russia: un «culto terrorista»
di Anna Zafesova

Per pregare si nascondono nelle case, allestendo tavole imbandite e tenendo pronte bottiglie di vodka da bere nel caso arrivi la polizia, fingendo che sia in corso una festicciola. Leggono i loro testi sacri sul telefonino perché la loro pubblicazione e importazione in forma cartacea...

Tolleranza zero verso i talebani
di Francesca Marino

Quattro attacchi terroristici in dodici giorni, che hanno messo a ferro e fuoco l’Afghanistan e lasciato sul terreno un centinaio di morti e centinaia di feriti in prevalenza civili. Il bilancio degli ultimi quindici giorni a Kabul e dintorni è pesante, più pesante di quanto non si...

Tempo quasi scaduto
di Cristina Marconi

Non saranno una grande eleganza, tutt’altro, ma bisogna prenderne atto: tutte le metafore usate per Theresa May, premier britannica sull’orlo del collasso, vanno nella direzione della fine, della morta che cammina, della morta che non cammina neppure, del cadavere che qualcuno deve...

Prodi-Grillo: profeti, oracoli, santoni
di Alfio Caruso

Romano Prodi coltiva le proprie antipatie in silenzio, le rumina, le assapora per poi esporle come risultato di una logica consequenzialità. Beppe Grillo, invece, le erutta fra lapilli dileggianti e cenere abrasiva. Appartengono a faune diverse, non si capiscono, non si stimano,...

L’America fabbrica più inflazione
di Federico Rampini

La lunga e sorprendente luna di miele fra Donald Trump e la Borsa forse è giunta al termine. Non necessariamente per colpa di questo presidente. Il quale, però, ha avuto l’imprudenza di vantarsi per 12 mesi come se i rialzi dei mercati azionari fossero merito suo. Se la tendenza...

Risultati da 1 a 8 su 313
<< Prima < Precedente 1-8 9-16 17-24 25-32 33-40 41-48 49-56 Prossima > Ultima >>